Apple crolla, perdita record del valore di mercato. Si può ancora investire nel titolo?

Violetta Silvestri

4 Gennaio 2023 - 11:23

condividi

Azioni Apple in caduta libera e perdita di valore di mercato, sceso sotto i 2.000 mld di dollari: cosa succede al colosso di Cupertino? Comprare il titolo è ancora conveniente?

Apple crolla, perdita record del valore di mercato. Si può ancora investire nel titolo?

Il 2023 inizia male per le azioni Apple.

Il valore del mercato azionario del titolo è sceso bruscamente martedì 3 gennaio, dopo il forte calo dello scorso anno, portandosi sotto i 2.000 miliardi dollari per la prima volta da marzo 2021.

La svendita è arrivata un anno dopo che il produttore di iPhone è diventato la prima azienda a raggiungere il traguardo di 3.000 miliardi di dollari di valore di mercato (la capitalizzazione di mercato misura il valore combinato di tutte le azioni di una società).

Nello specifico, le azioni Apple sono scese del 3,7% a $125,07 dopo che l’analista di BNP Paribas Jerome Ramel ha declassato la società a “neutrale” da “outperform”, tagliando il suo obiettivo di prezzo a $140 da $ 180, secondo Refinitiv Eikon. Ma è solo questo il motivo del tonfo?

Cosa succede ad Apple e cosa aspettarsi: si può ancora investire nel titolo nel 2023?

Disfatta Apple: i motivi del tonfo

Il nuovo anno non è iniziato nei migliori dei modi per il gigante di Cupertino. Il 2022, occorre ricordare, era già stato piuttosto negativo per il titolo: Apple ha sottoperformato l’indice S&P 500, che è sceso di oltre il 18%. Il prezzo delle sue azioni è sceso di quasi il 27% nel 2022.

Insieme ad Amazon, la Mela morsicata è stata tra i maggiori perdenti della capitalizzazione di mercato l’anno scorso. Apple ha perso $846,34 miliardi di valore.

Il tonfo nelle negoziazioni del 3 gennaio si inserisce in questo contesto e suggerisce indizi rilevanti sulla fragilità economica e finanziaria di questo 2023 appena iniziato, con tutte le crepe del 2022.

Nel dettaglio, le preoccupazioni degli investitori secondo cui un rallentamento dell’economia globale e un’inflazione elevata potrebbero danneggiare la domanda di dispositivi Apple sono state confermate da Nikkei. La fonte, citando voci anonime, ha dichiarato che il gigante tech ha dato indicazioni ai fornitori di produrre meno parti per i suoi auricolari, orologi e laptop.

L’analista di BNP ha inoltre ridotto i suoi obiettivi di spedizione di iPhone per l’anno fiscale 2023 a 224 milioni di unità da 245 milioni di unità, riflettendo i problemi della catena di approvvigionamento del produttore Foxconn e dei consumatori, più cauti nella spesa per i telefoni di fascia alta.

Con gli investitori preoccupati per la domanda, gli analisti si aspettano in media che l’azienda di Cupertino, in California, registri un ribasso dell’1% delle entrate del trimestre di dicembre nelle prossime settimane, secondo Refinitiv. Ciò segnerebbe il primo calo dei ricavi trimestrali di Apple dal trimestre di marzo del 2019.

Bisogna anche ricordare che il titano della tecnologia ha anche rallentato il ritmo delle assunzioni nel 2022, insieme ad altri nel settore, poiché sono aumentate le preoccupazioni per una potenziale recessione.

Infine, come sottolinea una analisi di Reuters, anche dopo il calo del 27% dello scorso anno, Apple ha fornito rendimenti stellari agli azionisti a lungo termine.

Gli investitori che hanno acquistato e detenuto azioni Apple quando il cofondatore Steve Jobs ha lanciato l’iPhone nel 2007 hanno goduto di un guadagno di oltre il 4.000%, dividendi esclusi, rispetto a un guadagno del 180% nell’S&P 500 nello stesso periodo.

Conviene ancora acquistare azioni della società?

Azioni Apple 2023: perché comprarle

Nonostante scenari cupi e incerti, non mancano valutazioni positive su Apple e motivi che spingono all’acquisto del titolo nel 2023.

Tra gli altri, l’analista di Citi Jim Suva ricorda che le azioni del colosso potrebbero avere un incredibile potenziale rialzo nel 2023. I motivi sono almeno 5.

Innanzitutto, dopo i guai in Cina, l’India è stata ora identificata da Apple come il suo prossimo sito di produzione. Se a questo si aggiunge la mancanza di tasse di importazione che l’azienda deve invece pagare per import di iPhone dalla Cina, le azioni Apple non possono che beneficiarne.

Poi, i negozi Apple dovrebbero aprire presto anche in India. Dato che oltre il 95% del paese utilizza telefoni Android, il mercato totale indirizzabile per la seconda popolazione più grande del mondo è enorme.

In terzo luogo, oltre agli iPhone, Apple prevede di svelare i propri prodotti AR/VR. App migliori e un’interfaccia più fluida daranno ai consumatori una ragione in più per acquistare il prodotto.

Da non dimenticare poi che il gruppo beneficia anche dei ricavi dei servizi. Questa è la quantità di entrate che genera dal suo app store, abbonamenti musicali, pubblicità, ecc. Con più iPhone previsti per essere venduti quest’anno, anche le entrate dei servizi dovrebbero aumentare dopo diversi trimestri di calo.

Infine, l’analista vede Apple spendere $110 miliardi in riacquisti di azioni proprie, che è quasi il 5% delle sue azioni in circolazione. È per questi motivi che l’amministratore delegato di Equity Research di Citi valuta le azioni Apple come un acquisto, con un obiettivo di prezzo di $175.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO