Cosa potrebbe cambiare dal 3 dicembre?

Il Governo comincia a pensare al nuovo DPCM: dal 3 dicembre possibile allentamento delle restrizioni per permettere shopping e festeggiamenti di Natale.

Cosa potrebbe cambiare dal 3 dicembre?

Per il prossimo 3 dicembre il Governo dovrà aver pronto un nuovo DPCM. Quello attualmente in vigore, infatti, ha validità di un mese; la speranza è che le misure introdotte - e differenziate da Regione a Regione - possano produrre gli effetti sperati, così da permettere un allentamento delle restrizioni già con il prossimo DPCM.

D’altronde il DPCM del 3 dicembre dovrebbe essere quello con cui il Governo deciderà come dovrà essere il Natale. Non è da escludere, in realtà, che in prossimità delle feste possa esserci un decreto ad hoc, ma comunque dal 3 dicembre bisognerà prendere una decisione riguardo alla riapertura dei negozi nelle aree rosse, fondamentale in vista dell’inizio dello shopping natalizio.

A tal proposito, mentre nelle città iniziano ad accendersi le luminarie e nei negozi - là dove ancora aperti - spuntano i primi addobbi, il Governo sta cominciando a riflettere su cosa potrebbe cambiare dal 3 dicembre prossimo. Fa ben sperare il calo dell’indice Rt, il quale potrebbe giustificare un allentamento delle restrizioni già dal prossimo 3 dicembre.

Cosa potrebbe cambiare con il nuovo DPCM? Ce ne dà alcune anticipazioni Il Messaggero, il quale ha provato ad immaginare lo scenario che si concretizzerà dal prossimo mese.

Cosa serve affinché le restrizioni possano cambiare dal 3 dicembre

Con il prossimo DPCM il Governo ha un obiettivo: riaprire i negozi e allentare le restrizioni così da non fermare lo shopping natalizio. Obiettivo che tuttavia sarà realizzabile solamente nel caso in cui in tutte le Regioni l’indice Rt diminuisca, con la speranza possa arrivare ad 1.

Quindi, mentre ci sono virologi “catastrofisti” che chiedono di chiudere tutto proprio in prossimità del Natale - probabilmente dimenticando l’impatto che una tale decisione potrebbe avere sulla nostra economia - il Governo sta iniziando a muoversi verso la direzione opposta, provando a capire quali misure potranno essere eliminate in prossimità del Natale.

E non è un caso se in queste settimane molti Governatori di Regione hanno messo in campo restrizioni persino più dure rispetto a quelle previste dall’amministrazione centrale: l’obiettivo comune, infatti, è quello di farsi trovare pronti per il 3 dicembre, facendo registrare numeri migliori rispetto a quelli attuali così da giustificare un allentamento delle misure restrittive da parte del Governo.

Cosa cambia dal 3 dicembre?

A tal proposito, ecco una panoramica di quelli che sono gli obiettivi che il Governo spera di raggiungere con il prossimo DPCM, a partire dal coprifuoco nazionale.

Coprifuoco: cosa potrebbe cambiare dal 3 dicembre?

Sul fronte del coprifuoco il Governo potrebbe decidere prima di far slittare di qualche ora l’inizio, per poi cancellarlo esclusivamente per i giorni di festa.

Questo permetterà di festeggiare tranquillamente il Natale, con le dovute restrizioni: resta da capire, infatti, con chi potremo festeggiare - se solo con i parenti stretti oppure se ci sarà solamente un limite di persone - ma quel che è importante è che il cenone non sembra essere a rischio.

Shopping: cosa cambierà dal 3 dicembre?

L’obiettivo più importante da raggiungere è quello che prevede la riapertura dei negozi anche nelle aree rosse. È importante autorizzare lo shopping in prossimità del periodo natalizio; la speranza è che dal 3 dicembre siano in grado di rialzare un po’ la testa quegli esercizi commerciali che al momento hanno dovuto abbassare la serranda.

Il Governo dovrebbe comunque pensare a delle soluzioni per evitare gli assembramenti all’interno dei negozi. È probabile, quindi, che possano essere riportate su scala nazionale alcuni provvedimenti regionali, come quello che prevede lo shopping ad orari contingentati per fasce di età.

Spostamenti consentiti dal 3 dicembre?

Dal prossimo 3 dicembre poi dovrebbe esserci un allentamento delle restrizioni che riguardano gli spostamenti. Nel dettaglio, dovrebbero cadere i divieti di spostamento tra quelle Regioni che in queste settimane si dimostreranno essere più virtuose.

Riaprono anche bar e ristoranti dal 3 dicembre?

Sul fronte bar e ristoranti il Governo potrebbe prendersi qualche settimana in più di tempo autorizzando la riapertura - anche serale - in prossimità delle festività natalizie. Questo obiettivo sarà raggiungibile solamente con l’indice Rt sotto il livello di guardia 1, quindi è probabile che dovremo attendere qualche settimana oltre il 3 dicembre.

In ogni caso si spera di permettere ai ristoranti di essere aperti per i festeggiamenti di Natale, con un limite rigoroso di posti a tavola e nel rispetto delle distanze.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories