Coronavirus Spagna, il governo è pronto a tutto: nuove restrizioni in arrivo?

Il governo della Spagna si dice pronto a tutto pur di mantenere sotto controllo l’ondata epidemica. Nuove restrizioni in arrivo?

Coronavirus Spagna, il governo è pronto a tutto: nuove restrizioni in arrivo?

Non si arresta la seconda ondata in Spagna, ormai diventata la malata d’Europa, e il governo spagnolo si dice pronto a tutto pur di fermare l’impennata dei nuovi contagi nel Paese. A preoccupare maggiormente è proprio Madrid, la Capitale, dove è stato introdotto nuovamente il lockdown.

Dall’inizio della pandemia la Spagna è il paese che ha risentito maggiormente del coronavirus, superando le 700.000 infezioni. Dopo l’impennata della scorsa primavera adesso in tutto lo stato la diffusione del coronavirus torna a spaventare, concentrandosi soprattutto in alcune aree come quella di Madrid. Il governo si è quindi trovato costretto a paventare delle ulteriori misure restrittive molto più drastiche per cercare di bloccare la diffusione della Sars-CoV-2.

Coronavirus Spagna, il governo pronto a tutto

Il governo spagnolo è pronto a fronteggiare l’impennata di contagi nel paese, e ha inviato un monito alle autorità sanitarie di Madrid per prepararle ad un possibile inasprimento delle misure di contenimento del virus.

Solo nell’ultima settimana sono state messe in isolamento più di un milione di persone nella capitale ed è stato imposto il divieto di non lasciare il proprio quartiere se non per recarsi al proprio luogo di lavoro o per eventuali visite mediche. Le limitazione imposte dalle autorità madrilene tuttavia non sono apparse sufficienti al governo centrale e il ministro della Giustizia Juan Carlos Campo ha lanciato l’allarme, affermando che: “non c’è dubbio che il governo centrale è pronto a fare tutto il necessario.

Non è della stessa opinione il consigliere alla Sanità di Madrid, Enrique Ruiz Escudero, che invece difende a spada tratta l’operato del governo della Comunidad de Madrid basandosi sui dati epidemiologici in relazione alla capacità di gestione del sistema sanitario, aggiungendo inoltre di non aver intenzione di seguire qualsiasi imposizione obbligata dal governo centrale.

La situazione epidemica in Spagna

Attualmente la Spagna è il Paese europeo in cui il coronavirus sta correndo maggiormente, conquistando la prima posizione del podio in tutto il vecchio continente per il maggior numero di infezioni giornaliere. Si registra infatti un tassi di circa 300 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti, mentre nella capitale la situazione è decisamente peggiore: più di 775 nuovi casi ogni 100.000 abitanti.

In tutto il paese è stato raccomandato di evitare gli spostamenti inutili, si che si risieda nelle zone maggiormente a rischio che in quelle con meno casi. Attualmente in Spagna il bilancio dei decessi ha superato quota 31.000.

Argomenti:

Spagna Coronavirus

Iscriviti alla newsletter

Money Stories