Coronavirus, in Europa torna lo spettro del lockdown

L’aumento esponenziale di casi di coronavirus in Europa sta costringendo i governi del continente a implementare nuovi lockdown. A quando in Italia?

Coronavirus, in Europa torna lo spettro del lockdown

I governi mettono in guardia i cittadini europei: il rischio di un nuovo lockdown (e nuovo rallentamento economico) è vicino. Nel corso delle ultime settimane, la maggior parte dei Paesi (Francia in testa) del blocco hanno visto un forte aumento - in alcune situazioni esponenziale - di casi di coronavirus. Tant’è che diverse amministrazioni hanno ripreso a implementare misure di confinamento.

In Francia boom di positivi

Sono quasi 7.400 i nuovi casi di coronavirus registrati in Francia nel giorno che dà il via al Tour de France. Il presidente della Repubblica Emmanuel Macron ha detto di non poter escludere un nuovo confinamento.

Nuove restrizioni in Germania

Stabile invece il trend in Germania, dove la cancelliera Angela Merkel ha deciso per l’aumento delle restrizioni e dei controlli anti COVID-19. Nelle ultime 24 ore sono state registrati circa 1.400 nuovi casi.

Il Governo ha disposto la chiusura delle scuole. A breve potrebbe essere presentato un documento che vieta l’ingresso negli stadi per tutto il 2020. A Berlino, intanto, la polizia ha interrotto una manifestazione con oltre 18.000 persone per mancato rispetto del distanziamento sociale.

A Londra non si esclude nuovo lockdown

Persino nel Regno Unito delle continue inversioni a U nella gestione del virus si definisce la seconda ondata di coronavirus una “minaccia molto seria”, che potrebbe risultare in un nuovo lockdown nazionale.

Il ministro della Sanità Matt Hancock ha detto che il Governo non può escludere il ritorno di restrizioni in tutto il Paese se i casi crescono di nuovo durante l’inverno. Un nuovo studio da brividi parla del rischio 85.000 morti.

“I casi stanno aumentando di nuovo e dovremo ricorrere a zone rosse molto estese o adottare misure aggiuntive a livello nazionale. Non lo escludiamo, anche se non vogliamo che accada”, ha aggiunto Hancock.

In Spagna, dove Sanchez ha schierato l’esercito per portare avanti il tracciamento dei casi, sono stati registrati oltre 3.500 casi. Giovedì scorso è stato registrato il record stagionale da quasi 10.000 casi in 24 ore.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

729 voti

VOTA ORA