Concorso scuola 2020: quando esce il bando?

Concorso scuola 2020: quando esce il bando?

Concorso scuola straordinario: mancano poche battute all’uscita del bando, anche se alla fine potrebbe volerci più tempo rispetto a quanto indicato dal Ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti (per il quale, tra l’altro, si fanno sempre più insistenti le voci di dimissioni).

Nel dettaglio, il Ministro dell’Istruzione ha dichiarato che il bando di concorso uscirà, contestualmente a quello per il concorso ordinario, a gennaio 2020, così da permettere l’utilizzo delle graduatorie già per le assunzioni nell’a.s. 2020-2021. Non sarà semplice, però, rispettare i tempi dal momento che il Decreto Scuola, nel quale vengono disciplinate le regole per il concorso, non è stato ancora convertito in legge e probabilmente non lo sarà prima della prossima settimana.

Probabilmente Fioramonti pensava - e sperava - che arrivati a questo punto il Decreto fosse già stato approvato definitivamente, così da dare agli uffici di Viale Trastevere il tempo necessario per lavorare ai singoli provvedimenti. Non è stato così, ed è per questo che - tenendo conto dei tempi tecnici necessari per l’avvio di questo tipo di procedure - è molto probabile che per il bando non se ne parli prima di qualche mese.

Concorso Scuola: quando esce il bando?

Entro il 29 dicembre prossimo il Parlamento dovrà approvare il testo del provvedimento con il quale il Decreto Scuola verrà convertito in Legge.

Già nelle prime settimane dell’anno (dopo le festività), quindi, il MIUR potrà mettersi a lavoro per scrivere il provvedimento, tenendo conto delle novità introdotte con il passaggio in Parlamento del Decreto Scuola (come quella che permette agli insegnanti di tener conto del servizio svolto nell’anno scolastico 2019-2020 ai fini del calcolo delle tre annualità necessarie per prendere parte al concorso straordinario).

Ovviamente ci vorrà del tempo, quindi quasi certamente il bando per il concorso straordinario - che ricordiamo uscirà in contemporanea con quello per il concorso ordinario - non sarà pubblicato nel mese di gennaio. Probabilmente si dovrà aspettare febbraio, ma la data più certa è quella di marzo 2020.

Nel frattempo il MIUR dovrebbe bandire invece il concorso per la scuola dell’infanzia e primaria, per il quale il bando sembra ormai essere pronto da tempo.

Concorso Scuola: tempistiche

Dopo la pubblicazione del bando il MIUR dovrà mettere a punto una macchina operativa non indifferente: tenendo conto che complessivamente le due procedure andranno a reclutare circa 50.000 insegnanti di ruolo e che a molti alti verrà concesso di partecipare anche solo per prendere l’abilitazione, i candidati potrebbero raggiungere numeri molto elevati.

Ecco perché anche per la messa a punto delle prove ci vorrà diverso tempo, con il concorso scuola straordinario che potrebbe comunque essere completato in tempo per le assunzioni nell’anno 2020-2021, come da volontà del Ministro dell’Istruzione.

D’altronde questo concorso sarà composto solamente da una prova scritta selettiva computer based, alla quale si aggiungerà la valutazione dei punteggi.

L’orale ci sarà solo al termine dell’anno di prova che dovranno affrontare i 24.000 candidati vincitori alla prima fase.

C’è tutto il tempo per rispettare le tempistiche, obiettivo invece difficilmente raggiungibile per il concorso ordinario dove sono previste due prove scritte (alla quale se ne aggiunge una terza per il sostegno) e un orale. Ma d’altronde Fioramonti è stato chiaro: in questo caso le graduatorie saranno utilizzate solo dall’a.s. 2021-2022.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Insegnanti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.