Concorso Regione Marche: bandi per assistenti e funzionari amministrativi

Antonio Cosenza

20 Febbraio 2021 - 18:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Regione Marche: pubblicati bandi per 92 assunzioni in ambito amministrativo. Qui le informazioni su requisiti e prove di concorso.

Concorso Regione Marche: bandi per assistenti e funzionari amministrativi

Concorsi pubblici: nella Gazzetta Ufficiale del 19 febbraio 2021 sono stati pubblicati due bandi riguardanti altrettante procedure di reclutamento da parte della Regione Marche, per un totale di 92 posti.

Entrambi i bandi di concorso pubblico riguardano l’area amministrativa: tuttavia, mentre 36 posti riguardano il reclutamento della figura di assistente amministrativo (categoria giuridica C, posizione economica C1), gli altri 56 sono per il ruolo di funzionario amministrativo ((categoria giuridica D, posizione economica D1).

Entrambi i bandi di concorso pubblico banditi dalla Regione Marche sono in scadenza il 16 marzo 2021, termine ultimo per l’invio della domanda di partecipazione. La domanda va inviata tramite la procedura telematica disponibile sul sito della Regione, accessibile solamente a coloro che possiedono lo SPID.

Concorso Regione Marche per 92 assistenti e funzionari amministrativi: i requisiti

Requisiti, prove e riserve di posti sono indicati nei bandi di concorso che potete scaricare di seguito.

Bando Regione Marche per assistenti amministrativi
Clicca qui per scaricare il bando della Regione Marche per il reclutamento di 36 assistenti amministrativi e contabili.
Concorso Regione Marche per funzionari amministrativi
Clicca qui per scaricare il bando della Regione Marche per il reclutamento di 56 funzionari amministrativo e finanziario.

Per quanto riguarda i 56 posti come funzionari amministrativi e finanziari è necessaria la laurea per partecipare al concorso. Questa deve far riferimento ad una delle seguenti discipline:

  • L-14 Scienze dei servizi giuridici
  • L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione
  • L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale
  • L-33 Scienze economiche
  • L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  • L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace
  • L-40 Sociologia

Sono validi anche i diplomi di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Economia e commercio e Scienze politiche.

Per quanto riguarda i 36 posti come assistente amministrativo e contabile, invece, è sufficiente il diploma.

Gli altri requisiti, per entrambi i bandi di concorso, sono quelli generalmente richiesti per gli altri concorsi pubblici. Possono partecipare, quindi, i cittadini italiani, come pure i cittadini degli Stati membri dell’Unione europea e i loro familiari, e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello stato di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.

Non ci sono particolari limiti di età: l’importante è aver compiuto i 18 anni e non aver superato l’età per il collocamento a riposo d’ufficio. È richiesta poi l’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce, il godimento dei diritti civili e politici e il non essere stato destituito dall’impiego oppure licenziato per motivi disciplinari oppure dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento.

Concorso Regione Marche per 92 assistenti e funzionari amministrativi: le prove

Per entrambi i concorsi si partirà molto probabilmente con una prova preselettiva, in quanto il numero delle domande di partecipazione sarà sicuramente più elevato rispetto al limite indicato nel bando.

La prova preselettiva per il concorso per funzionari consiste in una serie di quesiti a risposta multipla basati sulle materie delle prove d’esame (che vedremo successivamente) e sul ragionamento logico, deduttivo o numerico. Per gli amministrativi, invece, i quesiti saranno solo sul ragionamento logico, deduttivo o numerico.

Nel concorso per funzionari si procede con due prove scritte, di cui una a contenuto teorico pratico, e con una prova orale; per la selezione rivolta agli amministrativi la prova scritta sarà una sola. In entrambi i casi si conclude con la valutazione di titoli di studio, di servizio e vari.

Il bando risponde anche alla domanda su quali materie approfondire per il concorso. Nel dettaglio, gli aspiranti funzionari dovranno essere preparati su:

  • prove scritte: Normativa in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso; Legislazione in materia di obblighi di pubblicità e trasparenza degli atti amministrativi; Normativa anticorruzione; Normativa sulla contabilità pubblica; Contrattualistica pubblica con particolare riferimento al Codice dei contratti pubblici e normativa di attuazione;
  • prova orale: Reati contro la pubblica amministrazione; Elementi di Ordinamento dell’UE; Costituzione della Repubblica, Titolo V; Statuto della Regione Marche; Organizzazione amministrativa della Regione Marche; Responsabilità, diritti e doveri dei pubblici dipendenti; Codice di comportamento dei dipendenti pubblici.

Queste, invece, le materie per il concorso per amministrativi:

  • prova scritta: Elementi di diritto amministrativo; L.190/2012; D.lgs. n. 33/2013; Nozioni di contabilità pubblica; D.lgs.50/20162.
  • prova orale: Reati contro la pubblica amministrazione; Costituzione della Repubblica, Titolo V; Statuto della Regione Marche; Organizzazione amministrativa della Regione Marche; Codice di comportamento dei dipendenti pubblici.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories