Concorso Esercito per 108 ufficiali, bando in Gazzetta: requisiti e scadenza domanda

Concorsi pubblici: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando per 108 ufficiali (ruolo speciale). Ecco chi può partecipare e le informazioni su prove e invio della domanda.

Concorso Esercito per 108 ufficiali, bando in Gazzetta: requisiti e scadenza domanda

Concorsi pubblici, nuovo bando per le Forze Armate in Gazzetta Ufficiale: via al reclutamento di centootto ufficiali in servizio permanente nei ruoli speciali delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, dell’Arma dei trasporti e materiali, del Corpo sanitario e del Corpo di commissariato dell’Esercito, per l’anno 2020. Il bando è in scadenza il 13 agosto, termine ultimo per l’invio della domanda di partecipazione al concorso pubblico.

Ma attenzione: non si tratta di un concorso aperto ai civili, in quanto per partecipare bisogna essere ufficiali, sottufficiali o VSP, e per ognuna di queste categorie ci sono dei requisiti specifici da soddisfare.

Riprendono, quindi, anche le procedure per il reclutamento nelle Forze Armate (ricordiamo a tal proposito che il Decreto Rilancio autorizza 4.000 assunzioni da completare entro il prossimo anno), con il concorso pubblico che andrà a rispettare tutte le norme previste al fine del contenimento dei contagi.

Concorso Esercito, bando per 108 ufficiali in servizio permanente: distribuzione dei posti

Come prima cosa è importante capire come si distribuiscono i 108 posti messi a bando tra i vari ruoli speciali dell’Esercito:

  • 57 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale delle armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni dell’Esercito;
  • 16 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale dell’arma dei trasporti e materiali dell’Esercito;
  • 5 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell’Esercito;
  • 30 sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del corpo di commissariato dell’Esercito.

Questi i posti a disposizione, per ognuno dei quali ci sono delle riserve (che potete approfondire consultando il bando di concorso). Vediamo adesso quali sono i requisiti per capire chi può partecipare al concorso.

Concorso Esercito, chi può partecipare: i requisiti

Possono partecipare al concorso pubblico per il reclutamento di 108 ufficiali in servizio permanente i candidati che hanno conseguito il diploma di scuola superiore valido ai fini dell’iscrizione all’Università e che fanno parte ad una delle seguenti categorie:

  • gli ufficiali inferiori di complemento dell’esercito in congedo dopo aver completato senza demerito la ferma biennale. Inoltre, questi devono: non aver riportato un giudizio di inidoneità all’avanzamento al grado superiore, aver svolto almeno 12 mesi di servizio in ferma biennale senza demerito e non aver superato, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi, il giorno di compimento del 52° anno di età, elevato al 55° anno di età per il ruolo di sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell’Esercito.
  • ufficiali in ferma prefissata che non hanno superato il giorno di compimento del 52° anno di età, elevato al 55° anno di età per il concorso per il ruolo di sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell’Esercito. Questi devono aver completato almeno un anno di servizio in questa posizione, compreso il periodo di formazione;
  • ufficiali inferiori di complemento dell’esercito facenti parte delle forze di completamento, per essere stati richiamati per esigenze correlate con le missioni internazionali ovvero impegnati in attività addestrative, operative e logistiche sia sul territorio nazionale sia all’estero.
  • i sottufficiali appartenenti al ruolo dei marescialli dell’esercito aventi una delle specializzazioni o appartenenti ad una delle categorie che consentono la partecipazione ai rispettivi concorsi (sono indicati nel bando). Nel contempo, questi devono: aver svolto almeno un anno di comando di plotone o reparto corrispondente ovvero di impiego in incarichi tecnici previsti per la specializzazione di appartenenza, riportando qualifiche non inferiori a «nella media. Non devono aver superato il giorno del compimento del 52° anno di età (55 per il concorso per il Corpo Sanitario), e non devono aver riportato un giudizio di inidoneità all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo anno di servizio.
  • sottufficiali appartenenti al ruolo dei sergenti dell’Esercito che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione, non hanno superato il giorno di compimento del 52° anno di età, (55 anni per il concorso per il Corpo Sanitario) con almeno 5 anni di permanenza in detto ruolo;
  • volontari in servizio permanente dell’esercito che abbiano svolto almeno cinque anni di permanenza. Anche in questo caso il limite è di 52 anni (non compiuti) o di 55 anni per il concorso per il Corpo Sanitario;
  • frequentatori dei corsi normali dell’Accademia militare dell’esercito che non abbiano completato il secondo o il terzo anno del previsto ciclo formativo, nonché i frequentatori dei corsi normali delle accademie militari iscritti ai corsi universitari quinquennali a ciclo unico che hanno superato gli esami del terzo anno, siano idonei in attitudine militare e non abbiano superato il giorno di compimento del 30° anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande;
  • idonei non vincitori di precedenti concorsi per la nomina a tenente in servizio permanente dei ruoli normali corrispondenti a quelli speciali per cui sono indetti i concorsi Tale personale non deve aver superato, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi, il giorno di compimento del 35° anno di età.

Concorso Esercito per 108 ufficiali: le procedure

Lo svolgimento del concorso per i ruoli suddetti prevede le seguenti fasi

  • prova di preselezione per titoli (ma solo nel caso vengano superate le 1500 domande di partecipazione)
  • prova scritta di cultura generale;
  • prova scritta di cultura tecnico-professionale;
  • valutazione dei titoli;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti sanitari;
  • accertamento attitudinale;
  • prova orale;
  • prova orale facoltativa di lingua straniera.

Il concorso, quindi, prevederà due prove scritte e un orale, ma molta importanza avrà anche la valutazione dei titoli; da questa, infatti, dipenderà sia la fase di preselezione che il calcolo del punteggio finale in graduatoria. Per maggiori informazioni sulle prove del concorso potete consultare il bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Concorso Esercito per 108 ufficiali: dove inviare la domanda?

La domanda di partecipazione al concorso va inviata tramite il portale dei concorsi online del Ministero della Difesa (clicca qui per accedervi), nell’area siti di interesse e approfondimenti, pagina Concorsi e Scuole Militari.

Il termine ultimo per l’invio della domanda è il 13 agosto; si ricorda che per usufruire dei servizi offerti dal portale i candidati dovranno essere in possesso di credenziali rilasciate da un gestore di identità digitale (SPID), ovvero di apposite chiavi di accesso che saranno fornite al termine di una procedura guidata di accreditamento necessaria per attivare il proprio univoco profilo nel portale medesimo.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories