Comunicazione cessione del credito, proroga della scadenza in arrivo?

Rosaria Imparato

16/03/2022

16/03/2022 - 12:59

condividi

Proroga in arrivo per la scadenza entro cui inviare la comunicazione della cessione del credito: vediamo le ultime novità con la conversione del decreto Sostegni ter.

Comunicazione cessione del credito, proroga della scadenza in arrivo?

Comunicazione cessione del credito e sconto in fattura, con la conversione in legge del decreto Sostegni ter c’è una proroga della scadenza entro cui effettuare l’adempimento.

Il meccanismo della cessione del credito ha subito una serie di importanti modifiche con l’entrata in vigore del decreto Sostegni ter, con l’introduzione di requisiti e sistemi di tracciabilità per evitare il proliferare di truffe ai danni dello Stato.

Quando si opta per le opzioni alternative alla detrazione è necessario comunicarlo all’Agenzia delle entrate. La comunicazione (con l’apposito modello compilato) va effettuata, di solito, entro il 16 marzo. La scadenza è stata prorogata al 7 aprile dal decreto Sostegni ter.

Con l’iter di conversione in legge del provvedimento, però, potrebbe esserci una nuova proroga della scadenza per la trasmissione della comunicazione in arrivo. Vediamo quali sono le ultime novità.

Comunicazione cessione del credito, proroga della scadenza in arrivo

Il decreto Sostegni ter ha cambiato le regole per la cessione del credito, aggiungendo dei requisiti e dei meccanismi per determinarne la tracciabilità. La cessione del credito ha reso particolarmente conveniente il superbonus 110%, ma anche gli altri bonus edilizi (il bonus ristrutturazione, l’ecobonus, l’agevolazione sulle facciate degli edifici esistenti, l’abbattimento delle barriere architettoniche). Questi bonus, lo ricordiamo, possono essere usati anche con lo sconto in fattura (se l’impresa che ha effettuato i lavori è d’accordo) e tramite detrazione in dichiarazione dei redditi.

I contribuenti che scelgono le opzioni alternative alla detrazione devono effettuare un adempimento: inviare all’Agenzia delle entrate una comunicazione per la cessione del corrispondente credito a soggetti terzi, oppure per il contributo sotto forma di sconto in fattura.

Di solito, la comunicazione dell’opzione va fatta entro il 16 marzo. Il provvedimento dell’Agenzia delle entrate del 3 febbraio però, oltre ad aggiornare il modello, ha spostato il termine per la comunicazione alle Entrate al 7 aprile 2022.

Modello per la comunicazione della cessione del credito all’Agenzia delle entrate
Clicca qui per scaricare il file.

Cessione del credito, comunicazione alle Entrate entro il 29 aprile 2022

In questi giorni il decreto Sostegni ter sta seguendo l’iter di conversione in legge. Tra gli emendamenti presentati ce n’è anche uno che riguarda un’ulteriore proroga del termine ultimo per la comunicazione all’Agenzia delle entrate.

Per le spese sostenute nel 2021 e per le rate residue non fruite delle detrazioni riferite alle spese nel 2022 la comunicazione per l’esercizio dell’opzione potrebbe essere trasmessa al 29 aprile.

Per la conferma si attende il testo del decreto Sostegni ter convertito, ma questa proroga comporta uno slittamento anche del calendario della dichiarazione precompilata.

Il modello 730 precompilato, infatti, è previsto proprio a partire dal 30 aprile. I dati delle comunicazioni relative allo sconto in fattura o alla cessione del credito dei bonus casa però costituiscono informazioni fondamentali per la predisposizione del modello 730. L’Agenzia delle entrate, quindi, dovrà attendere le informazioni per poi predisporre correttamente le dichiarazioni. Per questo motivo, la messa a disposizione del modello 730 precompilato potrebbe slittare al 23 maggio.

Iscriviti a Money.it