Come risparmiare con i nuovi bonus nel 2022

Rosaria Imparato

3 Novembre 2021 - 11:00

condividi

Quali sono i bonus con risparmiare nel 2022? Vediamo, tra nuovi incentivi e la proroga di vecchie agevolazioni, come fare economia il prossimo anno, grazie alla Legge di Bilancio (e non solo).

Come risparmiare con i nuovi bonus nel 2022

Quali sono i nuovi bonus che nel 2022 ci permetteranno di risparmiare? Sia grazie alla Legge di Bilancio 2022 che ai decreti attuativi di provvedimenti passati è possibile usufruire di vecchie e nuove agevolazioni, e risparmiare nel corso del prossimo anno.

Dall’affitto ai lavori in casa, passando per il credito d’imposta bici e monopattini, vediamo quali sono i bonus da poter usare e risparmiare in vari ambiti.

Occorre specificare, tuttavia, che il testo della manovra finanziaria non è definitivo: in attesa della versione ufficiale (che seguendo l’iter in Parlamento dovrebbe arrivare a fine dicembre) vediamo cosa prevede la bozza.

Bonus affitto in Legge di Bilancio 2022: come risparmiare sulla locazione

Una delle novità fiscali della Legge di Bilancio 2022 è la possibilità di portare in detrazione il costo dell’affitto per i contratti di abitazioni principali (sia l’intera unità immobiliare che una sola porzione), purché non sia l’abitazione principali dei genitori.

L’agevolazione è destinata ai giovani tra i 20 e i 31 anni non compiuti con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro.

Il bonus verrebbe applicato come detrazione dall’imposta lorda pari al 20% dell’ammontare del canone d’affitto pagato, con un tetto massimo per la detrazione fissato dalla bozza della Legge di Bilancio in 2.400 euro.

Risparmiare sui lavori in casa con i bonus prorogati dalla Legge di Bilancio 2022

Sulla questione dei bonus edilizi la strada è ancora lunga: il testo della Legge di Bilancio è ancora in fase di discussione.

Nel frattempo però la bozza ha prorogato in toto le agevolazioni fiscali per i lavori in casa, con modifiche solo:

  • al bonus facciate, la cui aliquota di detrazione scende dal 90 al 60%;
  • alla soglia di spesa massima per il bonus mobili, che scende da 16.000 a 5.000 euro.

Novità anche per quanto riguarda la cessione del credito e lo sconto in fattura: le due alternative alla detrazione potranno essere usate solo per il superbonus 110% nel 2022, e non per i restanti bonus casa.

Bonus prima casa under 36: risparmiare sulle tasse fino al 30 giugno 2022

Nel 2022 sarà possibile continuare a risparmiare anche sull’acquisto della prima casa, usufruendo della proroga del bonus per gli under 36. L’agevolazione prevede l’esonero dal pagamento di alcune imposte al momento dell’acquisto, come:

  • l’esenzione dall’imposta di registro, ipotecaria e catastale;
  • cancellazione delle imposte di bollo e dei tributi catastali speciali;
  • il riconoscimento di un credito d’imposta in caso di acquisto soggetto a IVA.

In caso di vendita soggetto IVA, è invece attribuito un credito d’imposta di ammontare pari all’imposta corrisposta in relazione all’acquisto. In questo caso però restano il bollo, le tasse ipotecarie e i tributi catastali (per un totale di 320 euro).

Il bonus spetta a chi ancora non ha compiuto 36 anni nell’anno del rogito e ha un ISEE inferiore a 40.000 euro.

Bonus bici e monopattini per risparmiare sulla rottamazione

Con la pubblicazione del decreto attuativo MEF del 21 settembre in Gazzetta Ufficiale il 29 ottobre 2021 si torna a parlare di bonus bici e monopattini. Si tratta del bonus introdotto dal decreto Rilancio e consiste in un credito d’imposta per le persone fisiche che hanno acquistato un veicolo (nuovo o usato) a bassa emissione di Co2 e allo stesso tempo hanno rottamato un’altra vettura.

Il credito d’imposta è valido per le spese sostenute dal 1° agosto al 31 dicembre 2020 per l’acquisto di:

  • monopattini elettrici;
  • biciclette elettriche o muscolari;
  • abbonamenti al trasporto pubblico;
  • servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.

Il bonus può essere utilizzato entro tre anni, a partire dal 2020, nei limiti di spesa previsti fino a un massimo di 750 euro.

Iscriviti a Money.it

Correlato