Come eliminare il gas da casa: le migliori soluzioni

Giorgia Bonamoneta

18 Giugno 2022 - 19:25

condividi

Una casa totalmente gas free è possibile? Ecco le migliori soluzioni per eliminare il gas dalla propria abitazione.

Come eliminare il gas da casa: le migliori soluzioni

Eliminare il gas dalle case costa troppo? È questa la prima domanda che si pone chi vuole eliminare il costo della bolletta del gas dalle spese fisse. Il gas viene utilizzato nelle abitazioni per diversi scopi, dal riscaldamento dell’ambiente all’impiego in cucina. L’utilizzo del gas è quindi necessario nello svolgimento delle attività quotidiane e pensare di eliminarlo, per quanto conveniente per le tasche, sembra ai più impossibile. Ma non è così.

Per eliminare il consumo di gas dalla proprio abitazione nel corso del tempo sono stati progettati diversi sistemi. Alcuni fanno riferimento ai più noti sistemi di innovamento energetico, come l’investimento in un impianto fotovoltaico, altri invece prevedono un acquisto ben più economico del fotovoltaico, ovvero il piano di cottura a induzione.

È quindi possibile rispondere alla domanda su come eliminare il gas dalla propria abitazione, perché esistono delle soluzioni variegate e alla portata di ogni tasca. Tutto dipende da quanto si vuole spendere e soprattutto quanto si vuole intervenire sulla propria casa. Chi valuta di abbandonare l’utilizzo del gas non può che passare attraverso alcune fasi: l’abbandono dell’utilizzo del gas per cucinare, l’investimento in un impianto fotovoltaico e l’installazione di una caldaia a biomasse.

Le migliori soluzioni per una casa gas free: sostituire il riscaldamento

Per eliminare il gas dalla propria abitazione, come abbiamo anticipato in apertura, ci sono diversi passaggi da fare. Prima di tutto il proprietario dell’abitazione deve capire in che modo e in che quantità utilizza il gas. Infatti se possiede già un riscaldamento dell’acqua di tipo elettrico, rimangono da coprire solo le opzioni di riscaldamento e cucina.

Compreso di cosa si ha bisogno, si deve passare alla progettazione di costi e benefici. Ogni casa per funzionare al meglio deve essere fresca in estate e calda in inverno, senza che questo sia per forza generato dalla presenza di ventilatori, condizionatori, termosifoni o stufe a gasolio e gas. Se c’è un lavoro da anticipare a tutti gli altri, prima di ragionare su come eliminare il gas, è quello del cappotto termico. È un lavoro impegnativo e costoso, ma che nel lungo periodo permette davvero di risparmiare sulla manutenzione dell’abitazione e sul costo del riscaldamento e refrigero della stessa.

Grazie a un buon isolamento il resto dei lavori sarà ancora più efficiente, a partire dall’acquisto e l’istallazione di una caldaia a biomasse (legata all’utilizzo di pellet o legna) o di una pompa di calore che sfrutta acqua, aria o terra.

Le migliori soluzioni per una casa gas free: autonomia energetica

Un altro costo impegnativo, ma che si ripaga nel tempo, è l’installazione di un impianto fotovoltaico per produrre energia in maniera autonoma. Questa energia permette di sfruttare elettrodomestici, sistemi di riscaldamento e raffreddamento elettrici spendendo poco o, letteralmente, nulla.

Per esempio si può abbattere il costo di funzione della pompa di calore, che funziona con energia elettrica o il costo del piano a induzione che va a sostituire i fornelli tradizionali per cucinare.

Le migliori soluzioni per una casa gas free: il piano a induzione

Lo step più semplice per eliminare il gas dalla propria abitazione è quello relativo all’acquisto di un piano a induzione. Il costo di un piano a induzione non è molto elevato e, a seconda dei modelli, può anche scendere sotto i 300 euro.

Il piano a induzione è il primo passo per rendere la casa gas free e, anche senza un impianto fotovoltaico ad alimentarlo, è in grado di far risparmiare sul costo della bolletta finale del gas.