Come cambiare scuola elementare, media o superiore

Teresa Maddonni

30 Marzo 2021 - 18:41

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Come cambiare scuola? Per elementari, medie e superiori non esiste un vincolo specifico ed è possibile chiedere il trasferimento, o “nulla osta”, anche durante l’anno. Vediamo come fare dopo aver effettuato l’iscrizione e i documenti necessari da presentare.

Come cambiare scuola elementare, media o superiore

Come cambiare scuola? Una domanda che molti studenti potrebbero porsi o anche i genitori dopo la chiusura delle iscrizioni al successivo anno scolastico.

Se come cambiare scuola elementare o media è una domanda che può interessare maggiormente i genitori degli studenti, come cambiare scuola superiore potrebbe essere invece il quesito che riguarda direttamente i ragazzi magari consapevoli di aver scelto il percorso scolastico meno giusto per loro. D’altronde in giovane età è facile avere ripensamenti, ma cambiare scuola è possibile anche a metà anno o prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Ovviamente esiste una procedura specifica da rispettare per cambiare scuola elementare, media o superiore e la documentazione giusta da presentare. Vediamo allora come fare con la nostra guida.

Come cambiare scuola elementare e media

Come cambiare scuola elementare e media? Rispondiamo a questa domanda per i genitori che se lo stanno chiedendo, sì perché ovviamente sono loro, i genitori, a dover procedere con la richiesta per cambiare scuola ai propri figli minori.

I genitori, prima di chiedere il trasferimento ovvero il “nulla osta” del dirigente scolastico della scuola elementare o media che si intende cambiare, devono capire se il nuovo istituto presso cui intendono iscrivere il proprio figlio o figlia abbia posti disponibili.

È consigliabile pertanto richiedere un colloquio con il dirigente scolastico della scuola presso cui si vuole effettuare la nuova iscrizione.

Nel corso del colloquio con i genitori il dirigente scolastico potrebbe chiedere informazioni sulla motivazione alla base della decisione di cambiare scuola così da trovare una soluzione migliore per soddisfare le esigenze dello studente.

Se la scuola presso la quale ci si vuole trasferire ha disponibilità di posti allora è possibile inoltrare la domanda con i documenti necessari che fornirà la segreteria incaricata. Sarà tuttavia necessario chiedere al dirigente scolastico della scuola elementare o media che si vuole cambiare il “nulla osta” al trasferimento ovvero un lasciapassare che se motivato non può essere negato.

Con il “nulla osta” sarà possibile cambiare scuola elementare e media. Lo stesso è previsto nel caso in cui si decidesse di cambiare scuola superiore, ma con qualche modifica.

Come cambiare scuola superiore

Quando si vuole cambiare scuola superiore le procedure da seguire sono le stesse che abbiamo sopra indicato.

Per cambiare scuola superiore quindi bisogna:

  • rivolgersi al preside dell’istituto per il quale si fa domanda di trasferimento;
  • assicurarsi della disponibilità dei posti;
  • rivolgersi al dirigente scolastico della scuola superiore che si vuole cambiare per il rilascio del “nulla osta”.

Per cambiare scuola superiore tuttavia, a differenza di elementari e medie, potrebbe essere necessario sostenere delle prove integrative d’idoneità per la nuova classe del nuovo istituto, così da dimostrare il proprio livello di preparazione su determinate materie.

Solitamente quando si chiede il cambio di scuola mantenendo lo stesso indirizzo, tra due licei scientifici per esempio, non bisogna sostenere alcuna prova integrativa; discorso differente per chi chiede il cambio scuola per passare a un nuovo indirizzo di studi.

La scuola di approdo dovrà semplicemente verificare la presenza di eventuali debiti formativi. In tal caso lo studente verrà comunque ammesso alla nuova classe ma dovrà recuperare nel corso dell’anno scolastico.

Ciò non è necessario se si vuole cambiare scuola superiore al primo anno; esiste infatti il cosiddetto meccanismo della “passerella” uno strumento attraverso il quale viene data la possibilità ai giovani studenti che si pentono per tempo della scelta fatta di cambiare passando all’indirizzo che più li soddisfa.

In tal caso la nuova scuola chiamerà lo studente per un colloquio solamente conoscitivo, senza valutare le competenze specifiche.

Come cambiare scuola durante l’anno

Vediamo allora, dopo aver fatto una distinzione per ordine e grado di istituto, come cambiare scuola durante l’anno scolastico.

Il meccanismo per cambiare scuola durante l’anno scolastico è lo stesso che abbiamo sopra evidenziato, ma l’unica differenza riguarda le scuole superiori ovvero se il cambio scuola avviene al primo anno o negli anni successivi.

Abbiamo detto infatti che nel primo caso anche cambiando scuola superiore durante l’anno non è necessario sostenere un esame integrativo. Diverso, soprattutto se si sceglie un nuovo indirizzo di studi, è il cambio di scuola negli anni successivi.

Per cambiare scuola durante l’anno scolastico è comunque opportuno farlo entro i primi mesi o comunque dopo la conclusione del primo quadrimestre, a gennaio, in modo tale che i docenti del nuovo istituto di approdo abbiamo tempo di valutare il nuovo studente.

Come cambiare scuola dopo l’iscrizione online

C’è poi un’altra questione ovvero come cambiare scuola dopo l’iscrizione online.

L’iscrizione online avviene ogni anno entro il mese di gennaio e devono effettuarla i genitori dei bambini che devono iniziare a frequentare la scuola elementare e dei ragazzi che si preparano a entrare nella secondaria di I e in quella di II grado, riguarda dunque il primo anno.

Capita tuttavia che vi sia un ripensamento e a quel punto è necessario inviare la richiesta di cambio scuola all’istituto che ha accettato l’iscrizione.

Di norma questo dovrebbe avvenire entro i primi mesi del nuovo anno scolastico comunque non oltre il 30 novembre. Il meccanismo generale per richiedere il trasferimento sarà comunque quello che abbiamo sopra indicato.

Cambiare scuola dopo l’iscrizione online che avviene a gennaio, rispetto all’inizio dell’anno scolastico successivo dopo 9 mesi, a settembre, è sicuramente più agevole rispetto al trasferimento di ragazzi e bambini in itinere. Anche in questo caso tuttavia potrebbe esservi un problema di disponibilità di posti per cui il dirigente scolastico potrebbe essere supportato dall’Ufficio scolastico regionale o provinciale per individuare la soluzione più idonea.

Il trasferimento può essere richiesto più volte dai genitori dei figli di chi svolge un lavoro itinerante e per questo costretti a cambiare scuola in modo frequente.

Il documento da presentare per cambiare scuola

Il documento da presentare per cambiare scuola di fondamentale importanza, come abbiamo anticipato, è il “nulla osta”.

Per cambiare scuola i genitori, come si legge sul sito del Miur, devono per il proprio figlio o figlia:

  • presentare una domanda al dirigente scolastico della scuola in cui intende trasferirsi, spiegando i motivi della richiesta di trasferimento;
  • presentare al dirigente scolastico della scuola frequentata e che si vuole cambiare una domanda documentata di rilascio di “nulla osta” di passaggio tra scuole. Il «nulla osta» è il documento da presentare alla nuova scuola per l’effettiva iscrizione;
  • in seguito, la scuola di provenienza invia la documentazione alla scuola di arrivo scelta.

Il “nulla osta” del dirigente scolastico dell’istituto che si vuole lasciare è fondamentale per cambiare scuola pertanto sarà importante ottenerlo. Il dirigente non può tuttavia negarlo se è motivata la richiesta.

Tra i documenti per cambiare scuola figura quindi la domanda di nulla osta al preside di cui riportiamo di seguito il fac simile come pubblicato sul sito del Miur.

Modello richiesta «nulla osta»
Fac simile documento «nulla osta» per cambiare scuola

Iscriviti alla newsletter

Money Stories