CNH Industrial, non solo spin-off: i cinque punti del nuovo piano industriale

Oggi CNH Industrial presenta la propria strategia “Transform 2 Win” nel corso dell’Investor Day di New York. Elemento fondamentale del piano è la separazione in due gruppi indipendenti.

CNH Industrial, non solo spin-off: i cinque punti del nuovo piano industriale

Crescita e performance ai vertici del settore grazie a quattro fattori: innovazione, semplificazione delle attività e migliorata gestione dei costi e una piena valorizzazione del portafoglio di business. È quanto si apprende dalla nota di presentazione del nuovo piano industriale “Transform 2 Win” di CNH Industrial.

Elemento fondamentale del nuovo piano è la separazione, calendarizzata per l’inizio del 2021, delle attività “On-Highway” (stradali) e “Off-Highway” (non stradali) per creare due gruppi indipendenti, entrambi leader a livello globale.

Dopo una fiammata iniziale che ha spinto il titolo a 9,538 euro, al momento le azioni CNH Industrial passano di mano a 9,098 euro, -3,34% rispetto al dato precedente. Dopo i forti guadagni delle ultime sedute, le azioni sono vittime delle prese di beneficio (CNH Industrial: in arrivo l’annuncio dello scorporo di Iveco?).

Piano Industriale CNH Industrial: questi i cinque cardini

  • Aumento del fatturato con un tasso di crescita annuo composto del 5%;
  • significativa crescita degli investimenti annui per lo sviluppo prodotto per tutti i segmenti, per un totale di 13 miliardi di dollari nel corso del piano fino al 2024;
  • margine Ebit adjusted delle attività industriali all’8% entro il 2022 e al 10% entro il 2024, con Ebit adjusted più che raddoppiato rispetto ai livelli attuali;
  • rendimento sul capitale investito delle attività industriali previsto al 20% (+600 punti base rispetto al 2018) e risultato diluito per azione adjusted in aumento da 0,86 dollari (valore medio previsionale per il 2019) a 2 dollari entro il 2024;
  • separazione delle attività “On-Highway” (segmenti veicoli commerciali e powertrain) e “Off-Highway” (segmenti agricoltura, costruzioni e veicoli speciali), che risulterà nella creazione di due società quotate.

Piano Industriale CNH Industrial: le motivazioni dello spin-off

Il piano, riporta la nota della società, “è basato su robuste e dettagliate strategie di segmento e di funzione da realizzarsi attraverso una serie di iniziative strategiche che includono opportunità di crescita nelle vendite, azioni di semplificazione delle performance e delle attività, efficienze nell’ottimizzazione degli asset e programmi di coinvolgimento e sviluppo dei talenti”.

Elemento fondamentale del piano “Transform 2 Win” è rappresentato dalla separazione dei business “On-Highway” e “Off-highway”, due business che

“hanno differenti requisiti in termini di regolamentazione e di clientela e sono influenzati diversamente dai megatrend di settore, in costante accelerazione, relativi a digitalizzazione, automazione, propulsioni a basse o zero emissioni e ‘servitizzazione’ (ovvero la sempre maggiore enfasi sull’offerta di servizi, correlati e specifici, in parallelo all’offerta di prodotti)”.

Il gruppo “Off-Highway”, con un fatturato pro-forma delle attività industriali del 2018 pari a 15,6 miliardi di dollari, sarà principalmente un’azienda produttrice di macchine per l’agricoltura (75% dei ricavi), sostenuta dal business delle macchine per le costruzioni (19% dei ricavi). Case IH, New Holland Agriculture e STEYR si consolideranno, CASE Construction Equipment e New Holland Construction, così come i mezzi pesanti da cava ASTRA si concentreranno sul migliorare la redditività e semplificare il portafoglio prodotti mentre i veicoli da difesa e quelli antincendio Magirus svilupperanno le loro offerte.

Il gruppo “On-Highway” di nuova quotazione, con un fatturato pro-forma delle attività industriali di 13,1 miliardi di dollari, comprenderà i marchi di veicoli commerciali Iveco, Iveco Bus e Heuliez Bus (69% dei ricavi), insieme alle attività motoristiche di FPT Industrial (31% dei ricavi).

Piano Industriale CNH Industrial: necessario esprimere completo potenziale

“Questo piano coraggioso porterà alla creazione di due nuovi leader globali nei rispettivi settori”, ha dichiarato Suzanne Heywood, Chairperson di CNH Industrial.

“Attraverso lo sviluppo di obiettivi ambiziosi ma raggiungibili per ciascun segmento e la riorganizzazione della nostra struttura societaria per creare due leader globali, tutti i nostri eccellenti segmenti saranno maggiormente in grado di esprimere il loro completo potenziale in termini di performance finanziaria, generazione di valore sia per gli azionisti sia, più in generale, per tutti gli stakeholder ed impegno nella sostenibilità», ha dichiarato il Ceo Hubertus Mühlhäuser, Chief Executive.

La nuova società “On-Highway” avrà una struttura legale simile a quella di CNH Industrial, con la previsione di completare le operazioni societarie all’inizio del 2021, dopo l’approvazione dell’Assemblea Straordinaria degli azionisti, attualmente prevista per il secondo semestre del 2020.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su CNH Industrial

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.