Classifica stipendi allenatori Serie A: è Conte il “Paperone”, doppiato Sarri

La Gazzetta dello Sport ha pubblicato tutti gli stipendi degli allenatori della Serie A 2019/2020: in testa per distacco c’è Antonio Conte che incassa più del doppio di Maurizio Sarri, Igor Tudor invece è il meno pagato senza i bonus.

Classifica stipendi allenatori Serie A: è Conte il “Paperone”, doppiato Sarri

Dopo il report sul monte ingaggi delle società di Serie A in questa stagione 2019/2020, adesso la Gazzetta dello Sport con una nuova inchiesta ha fatto invece fatto i conti in tasca in merito a quanto incassano gli allenatori delle venti squadre del nostro massimo campionato.

Così come appariva scontato che la Juventus fosse il club con il più elevato monte stipendi e che Cristiano Ronaldo il più pagato tra i calciatori, nella speciale classifica degli allenatori con lo stipendio più alto in testa non troviamo un bianconero, anche se storico ex, ma il mister dell’Inter Antonio Conte.

Per convincere il tecnico pugliese a sposare il progetto di Suning, i nerazzurri infatti hanno messo sul piatto un ricco contratto da 11 milioni netti a stagione, usufruendo anche degli sconti fiscali previsti nel decreto Crescita per chi assume un lavoratore che negli ultimi tre anni è stato impiegato all’estero.

Serie A 19/20: la classifica degli stipendi degli allenatori

Tra il novero dei vari mestieri più precari nel nostro paese, senza dubbio va inserito anche quello dell’allenatore. Se però un mister delle serie minori spesso oltre all’esonero rischia anche di non vedere un soldo, i tecnici della nostra Serie A possono comunque vantare degli stipendi di tutto rispetto.

Spulciando la classifica relativa ai vari contratti stipulati, si può notare comunque come ci sia un autentico solco tra Antonio Conte e tutti gli altri mister della Serie A, con l’ex tecnico del Chelsea che è l’unico a ricevere uno stipendio simile a quello dei colleghi in sella agli altri top club europei.

AllenatoreSquadraStipendio*Scadenza
Antonio Conte Inter 11 milioni 2022
Maurizio Sarri Juventus 5,5 milioni 2022
Carlo Ancelotti Napoli 5 milioni 2021
Sinisa Mihajlovic Bologna 3 milioni 2022
Paulo Fonseca Roma 3 milioni 2021
Gian Piero Gasperini Atalanta 2,5 milioni 2022
Simone Inzaghi Lazio 2 milioni 2021
Marco Giampaolo Milan 2 milioni 2021
Eusebio Di Francesco Sampdoria 1,8 milioni 2022
Walter Mazzarri Torino 1,8 milioni 2020
Vincenzo Montella Fiorentina 1,5 milioni 2022
Roberto De Zerbi Sassuolo 1 milioni 2020
Rolando Maran Cagliari 1 milione 2022
Fabio Liverani Lecce 0,9 milioni 2022
Tiziano Semplici SPAL 0,8 milioni 2021
Aurelio Andreazzoli Genoa 0,7 milioni 2022
Eugenio Corini Brescia 0,6 milioni 2020
Ivan Jurić Verona 0,6 milioni 2020
Igor Tudor Udinese 0,5 milioni** 2020

*Stipendio netto
**Sono previsti bonus

Non sembrerebbe quindi avere rivali in questa graduatoria Antonio Conte, che è l’allenatore più pagato nella storia dell’Inter superando in maniera decisa anche José Mourinho che incassava 9 milioni netti a stagione.

Si deve considerare poi che i nerazzurri hanno a libro paga ancora Luciano Spalletti per 4,5 milioni, così come Massimiliano Allegri peserà per un’altra stagione sulle casse della Juventus per 7,5 milioni.

Interessante vedere come alcune delle provinciali, vedi Bologna o Atalanta, pur di confermare allenatori come Sinisa Mihajlovic (alle prese ora con una partita ben più importante di quelle che si disputano sul rettangolo di gioco) e Gian Piero Gasperini, abbiano messo sul piatto ingaggi sui livelli di big del nostro campionato come Milan, Roma e Lazio.

Prossimo al rinnovo stando alle parole di patron Urbano Cairo dovrebbe essere Walter Mazzarri, con il mister del Torino che così potrebbe salire ulteriormente in questa speciale classifica, mentre Roberto De Zerbi a fine stagione potrebbe non prolungare e salutare il Sassuolo.

Il meno pagato in Serie A è quindi l’allenatore dell’Udinese Igor Tudor, ma il tecnico croato con il contratto in scadenza a giugno potrebbe rimpinguare il proprio stipendio nel caso di raggiungimento di determinati risultati che farebbero scattare dei bonus.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.