Cina protagonista dei mercati: le ultime mosse del dragone

Violetta Silvestri

27/06/2023

I mercati oggi sono concentrati sulla Cina e sul suo tentativo di rilanciare valuta ed economia. La ripresa del dragone resta un tema caldo per investitori e non solo. Cosa succede?

Cina protagonista dei mercati: le ultime mosse del dragone

I mercati oggi sono concentrati sulle mosse della Cina.

Le borse asiatiche si sono scrollate di dosso le perdite precedenti, aiutate dalle assicurazioni che Pechino avrebbe sostenuto la crescita in calo della seconda economia mondiale, il che ha sostenuto gli investitori, distogliendo l’attenzione dai rischi legati ai tassi di interesse e alla Russia.

Il premier cinese Li Qiang ha detto che il suo Paese è ancora sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo di crescita annuale di circa il 5%. La crescita nel secondo trimestre dovrebbe essere più veloce di quanto non fosse nel primo.

Inoltre, la banca cinese ha compiuto un ulteriore passo avanti per rallentare la flessione dello yuan, fissando per il secondo giorno il suo tasso di riferimento giornaliero per la valuta gestita a un livello più forte del previsto.

In questa cornice, il dragone appare determinato nel rafforzamento della valuta e, in generale, dell’economia. Il tema, oltre alle speculazioni sui tassi di interesse e sulla guerra in Ucraina, è il più importante per i mercati.

Novità dalla Cina: cosa osservano oggi i mercati

La People’s Bank of China ha fissato il tasso medio per lo yuan a 7,2098 per dollaro Usa prima dell’apertura del mercato, più debole rispetto alla precedente correzione di 7,2056, ma quasi 100 punti più forte rispetto alle stime di consenso di Reuters.

Anche le banche statali sono state viste vendere dollari lunedì, hanno detto i trader, poco prima della chiusura interna onshore per sostenere il prezzo di chiusura dello yuan.

Tutto ciò ha aiutato il commercio spot dello yuan a rafforzarsi, alleviando le preoccupazioni più urgenti sui rischi di una fuga di capitali dalla terraferma dopo settimane di forti ribassi.

Intanto, il premier Li Qiang ha affermato che la crescita economica nel secondo trimestre sarà superiore a quella del primo e che Pechino implementerà politiche più efficaci per espandere la domanda interna e aprire i mercati.

L’economia cinese è cresciuta del 4,5% nel primo trimestre, meglio del previsto. Tuttavia, i dati successivi hanno indicato una crescita più lenta. I dati economici di maggio hanno deluso le aspettative degli analisti.

Sulla crescita del dragone c’è molto interesse di mercati ed economisti. Diverse banche d’investimento, tra cui Goldman Sachs, JPMorgan, UBS e Bank of America, hanno ridotto le loro previsioni sul Pil cinese per l’intero anno nelle ultime settimane. All’inizio di quest’anno, molte aziende avevano alzato le loro aspettative per la crescita del 2023.

A giugno, la Banca mondiale ha aumentato le sue previsioni per la crescita della Cina quest’anno al 5,6%, rispetto al 4,3% precedente.

Il Fondo monetario internazionale ad aprile ha alzato le sue previsioni per il Pil cinese al 5,2%, in aumento rispetto al 4,4% precedente.

La Cina avverte i mercati. E il mondo

Il premier cinese Li ha anche sottolineato la necessità di una cooperazione globale in materia di commercio e crescita economica.

“Come sapete, alcuni in Occidente stanno esaltando le cosiddette fraseologie per ridurre le dipendenze e ridurre i rischi, ha detto. “Questi due concetti, direi, sono proposizioni false”.

“Poiché la globalizzazione economica ha già reso l’economia mondiale un insieme integrale in cui gli interessi di tutti sono strettamente intrecciati, i paesi sono interdipendenti, interconnessi tra loro, sulle loro economie”, ha detto Li. “Possiamo consentire il successo reciproco”.

La Cina è un partner commerciale importante, se non il principale, di molti paesi del mondo. E il disaccoppiamento, invocato dagli Usa, non è ben visto in realtà dagli Stati, Ue compresa. Il danno commerciale sarebbe elevato.

Durante il suo discorso di martedì, Li ha evidenziato la “sicurezza” come cruciale nel contesto della necessità di volere pace e stabilità. I suoi commenti arrivano mentre la Cina e gli Stati Uniti cercano di gestire un rapporto sempre più fragile. L’avvertimento cinese è chiaro.

Argomenti

# Borse

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo