Chi vincerà la corsa alle terre rare?

Redazione Money Premium

7 Febbraio 2023 - 08:13

Le riserve di terre rare in Cina ammontano a 44 milioni di tonnellate, circa un terzo di quelle mondiali.

Chi vincerà la corsa alle terre rare?

Secondo uno studio di S&P Global, le terre rare costituiscono il motore abilitante «di un’industria da 10-15 mila miliardi di dollari: quella dei veicoli elettrici». E non solo: anche gran parte della transizione energetica passa dall’utilizzo delle terre rare.
Le terre rare, gruppo di 17 elementi della tavola periodica degli elementi, definiti dalla fine del Settecento, sono materiali imprescindibili per la transizione energetica, e in particolare per due industrie: l’eolico e i veicoli elettrici.
Disprosio, neodimio, praseodimio, terbio: questi i nomi delle quattro terre rare inserite dalla società di consulenza nella lista dei 10 materiali più importanti per la transizione, tutte con un ruolo cruciale nei propri settori di riferimento. Le riserve mondiali, secondo la Us Geolocal Survey (Usgs), ammontavano a fine 2021 a 120 milioni di tonnellate, a fronte di una produzione di 280 mila tonnellate.
[...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo