Cashback con la carta del reddito di cittadinanza è possibile?

Teresa Maddonni

09/12/2020

12/04/2021 - 15:29

condividi

Il Cashback è il piano di rimborso per gli acquisti con carta la cui fase sperimentale ha preso il via ieri 8 dicembre. È possibile registrarsi e partecipare con la carta del reddito di cittadinanza?

Cashback con la carta del reddito di cittadinanza è possibile?

È possibile partecipare al Cashback registrandosi con la carta del reddito di cittadinanza?

Una domanda che molti beneficiari del reddito di cittadinanza immaginiamo si stiano ponendo dal momento che il meccanismo inserito nella Legge di Bilancio 2020 ha preso il via ieri 8 dicembre. Il Cashback rientra nel Piano Italia Cashless che dal 1° gennaio 2021 permetterà di ottenere un rimborso del 10% per gli acquisti con carta presso negozi fisici. A partire dall’8 dicembre, come abbiamo anticipato, è partita la fase sperimentale Extra Cashback di Natale, fase che si concluderà il prossimo 31 dicembre 2020.

Per il Cashback, conosciuto anche come bonus bancomat, è necessario registrare la propria carta (di credito, debito o anche prepagate o altro) sull’App IO o sull’app dell’issuer.

Non tutte le carte sono registrabili all’App IO per la quale si stanno riscontrando blocchi e disservizi. E la carta del reddito di cittadinanza può essere usata per il Cashback?

Cashback con la carta del reddito di cittadinanza si può

Pare che il Cashback sia possibile con la carta del reddito di cittadinanza rilasciata da Poste Italiane.

Potrebbe risuonare alquanto strano in verità dal momento che sulla carta del reddito di cittadinanza viene accreditato un sussidio dello Stato. Il Cashback tuttavia nasce per uno scopo ben preciso che è quello di contrastare l’evasione fiscale.

A confermare che la carta del reddito di cittadinanza sia utilizzabile per il Cashbach è la stessa guida ufficiale messa online sul sito di Italia Cashless e IO Italia. Facendo una ricerca approfondita sulle carte supportate proprio tramite il sito ufficiale abbiamo scoperto che tra i metodi di pagamento supportati rientra anche la carta del reddito di cittadinanza.

Selezionando come filtro di ricerca MasterCard tra i risultati ci appare testualmente Carta MasterCard Postamat (Carta Reddito di cittadinanza).

Al momento la carta non può essere registrata sull’App IO, nel testo infatti, come si vede nell’immagine sopra riportata, si legge:

“Non puoi pagare su IO
Siamo spiacenti, sembra che la tua carta non sia abilitata ai pagamenti online. Per maggiori informazioni, contatta Poste Italiane.”

È possibile tuttavia abilitare il Cashback con la carta del reddito di cittadinanza sull’app dell’issuer e quindi sull’App Postepay. Come si legge nell’immagine:

“Scarica l’App Postepay per abilitare il Cashback su questa carta. Su IO potrai vedere il dettaglio transazioni e la classifica Super Cashback.”

Dunque la carta del reddito di cittadinanza per il Cashback va registrata sulla App di Postepay e rimandiamo pertanto alla guida completa di Money.it su come fare.

Cashback e carta reddito di cittadinanza: quali acquisti sono consentiti?

È possibile dunque il Cashback con la carta del reddito di cittadinanza, ma quali acquisti sono consentiti? Di base sono esclusi gli acquisti che non si possono effettuare con il reddito di cittadinanza come la norma ordinariamente prevede. Poi ci sono le regole specifiche del Cashback.

Il rimborso sulla carta del reddito di cittadinanza per gli acquisti effettuati è possibile solo se questi avvengono tramite dispositivi fisici presso gli esercenti che partecipano al Programma sul territorio nazionale.

Dal programma sono esclusi:

  • tutti i pagamenti effettuati online (es. e-commerce, etc.);
  • tutti i pagamenti effettuati per acquisti nell’ambito di qualsiasi attività d’impresa, arte o professione;
  • tutti i pagamenti effettuati per acquisti presso gli Esercenti che non dispongono di un “Acquirer Convenzionato”;
  • tutti i pagamenti per acquisti effettuati fuori dal territorio nazionale, ivi inclusi la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano;
  • le operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (es. prelievi, ricariche telefoniche, etc.);
  • i bonifici effettuati tramite SDD (Sepa Direct Debit), cioè gli addebiti diretti su conto corrente;
  • le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente;
  • ogni altra operazione che non risulti compresa ai sensi del Decreto 24 novembre 2020, n.156 emesso dal Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Per quanto concerne gli acquisti online esclusi dal Cashback ricordiamo che questi non sono di norma consentiti con la carta del reddito di cittadinanza.

Iscriviti a Money.it