Canone Rai speciale, proroga al 31 marzo 2021 per bar, hotel e ristoranti

Anna Maria D’Andrea

25 Febbraio 2021 - 17:11

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Canone Rai speciale, proroga della scadenza al 31 marzo 2021. Bar, hotel, ristoranti ed in generale tutte le partite IVA che esercitano attività aperte al pubblico avranno due mesi in più per pagare.

Canone Rai speciale, proroga al 31 marzo 2021 per bar, hotel e ristoranti

Canone Rai speciale, due mesi di proroga per le imprese: bar, hotel e ristoranti dovranno versare la somma dovuta entro il 31 marzo 2021.

A disporre il rinvio della scadenza per pagare il canone speciale è stato il Consiglio di Amministrazione Rai. La proroga dal 31 gennaio al 31 marzo 2021 è stata disposta in considerazione delle ripercussioni economiche della crisi da Covid-19.

Molti degli esercenti colpiti dalle chiusure totali o anticipate nel corso degli scorsi mesi rientrano tra i soggetti obbligati a pagare il canone Rai speciale, si pensi a bar, ristoranti, ma anche strutture turistico-ricettive.

Canone Rai speciale, proroga al 31 marzo 2021 per bar, hotel e ristoranti

Il canone Rai speciale è una delle tasse che grava sui titolari di partita IVA.

L’importo dovuto è tutt’altro che irrilevante; si parte da 203 euro circa, fino ad arrivare a quasi 7.000 euro, somma determinata in base alla categoria di appartenenza (hotel di lusso, bar, ristoranti e via di seguito).

Sono tenuti a versare il canone Rai speciale gli esercenti che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto.

Si tratta, insomma, di bar, ristoranti, hotel, villaggi turistici ma anche studi professionali, uffici, negozi, botteghe e mense aziendali. Una serie variegata di soggetti accomunati dalle difficoltà economiche causate dalla crisi da Covid-19.

Ed è a fronte della complicata situazione economica che il Consiglio di Amministrazione Rai, riunito a Roma sotto la presidenza di Marcello Foa e alla presenza dell’Amministratore delegato Fabrizio Salini, ha approvato la proposta di proroga, senza oneri aggiuntivi, della scadenza per il pagamento del canone Rai speciale 2021.

Viene di fatto concessa una moratoria di due mesi, senza alcuna maggiorazione, grazie al rinvio della scadenza dal 31 gennaio al 31 marzo 2021.

Quasi 7.000 euro di canone Rai per gli hotel 5 stelle, 200 euro per negozi e botteghe: gli importi della tassa speciale

Non è certo un mistero che il canone Rai sia una delle tasse “più odiate” dagli italiani. Ma quanto costa alle imprese? L’importo dovuto, come sopra anticipato, è differenziato in base alla categoria di appartenenza.

Ad esempio, gli alberghi a 5 stelle e 5 stelle lusso con 100 o più camere (categoria A) pagano ben 6.789,40 euro di canone Rai speciale all’anno, 3.463,98 euro per semestre e 1.801,28 per trimestre.

Residence turistico-alberghieri a 4 stelle, villaggi turistici e campeggi a 4 stelle, esercizi pubblici di lusso pagano (categoria B) una somma pari a 2.036,83 euro all’anno, 1.039,20 euro per semestre e 540,38 euro per trimestre.

Gli esercizi pubblici di prima e seconda categoria e, tra gli altri, gli sportelli bancari, (categoria C) pagano 1.018,40 euro di canone Rai speciale all’anno, 519,58 euro semestrale e 270,18 euro per trimestre.

Tra i soggetti obbligati al versamento del canone speciale ci sono poi gli ospedali, le cliniche e le case di cura, così come gli uffici (categoria D), per i quali la tassa pesa per 407,35 euro all’anno, 207,82 euro per semestre e 108,07 per trimestre.

A pagare meno sono gli esercenti attività rientranti nella categoria E, come circoli, associazioni, studi professionali, botteghe e negozi, mense e scuole. In tal caso, l’importo annuo dovuto ammonta a 203,70 euro, che scende a poco più di 100 euro per semestre e 54 euro circa per trimestre.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories