Canone Rai 2020, scadenza il 30 aprile per chi paga con modello F24

Scadenza canone Rai il 30 aprile 2020 per chi paga con modello F24: la tassa sulla TV non rientra tra quelle sospese per l’emergenza coronavirus. Di seguito le istruzioni ed il codice tributo per il pagamento.

Canone Rai 2020, scadenza il 30 aprile per chi paga con modello F24

Scadenza canone Rai 2020, per chi paga con modello F24 entro il 30 aprile bisognerà versare la seconda rata.

Se per la maggior parte dei contribuenti il canone continua ad essere addebitato nelle fatture delle utenze elettriche, per alcune categorie di questi il versamento dovrà essere effettuato utilizzando il modello F24, indicando i codici tributo istituiti dall’Agenzia delle Entrate.

La seconda scadenza per pagare il canone Rai 2020 per chi paga con F24 è fissata al 30 aprile. Il termine di versamento non ha subito modifiche.

Tutte le istruzioni per i contribuenti che pagano i 90 euro di canone Rai con modello F24 sono contenute nella circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 45/E del 30 dicembre 2016 e di seguito vedremo le regole da seguire, i codici tributo da utilizzare e gli importi dovuti nel caso di pagamento a rate.

L’importo del Canone Rai 2020, pari a 90 euro anche per l’anno in corso sarà, nel caso di pagamento a rate con modello F24, maggiorato dagli oneri tributari pari a un venticinquesimo della somma prevista.

Vediamo di seguito le scadenze, gli importi e le modalità di pagamento con modello F24.

Canone Rai 2020, scadenza il 30 aprile per chi paga con modello F24

Anche per il 2020 è confermato che, per ridurre i casi di evasione, il canone Rai sarà addebitato direttamente nella bolletta dell’energia elettrica.

Ci sono tuttavia molti casi in cui è necessario effettuare il versamento in modalità “separata”.

Prima di vedere quali sono le scadenze e quale l’importo del canone Rai, vediamo quali sono i soggetti obbligati ad utilizzare il modello F24.

Si tratta, in particolare, dei seguenti soggetti:

  • contribuenti nella cui famiglia anagrafica nessuno è intestatario di contratto di energia elettrica di tipo domestico-residenziale;
  • contribuenti non connessi con la rete elettrica di trasmissione nazionale, ovvero gli abitanti di Isola di Ustica, Isole Tremiti, Isola di Levanzo, Isola di Favignana, Isola di Lipari, Isola di Lampedusa, Isola di Linosa, Isola di Marettimo, Isola di Ponza, Isola del Giglio, Isola di Capri, Isola di Pantelleria, Isola di Stromboli, Isola di Panarea, Isola di Vulcano, Isola di Salina, Isola di Alicudi, Isola di Filicudi, Isola di Capraia e Isola di Ventotene;
  • contribuenti residenti all’estero che hanno una casa con tv in Italia;
  • contribuenti in affitto e con bolletta intestata al proprietario dell’immobile;
  • contribuenti che, pur titolari del dovere di pagare il Canone Rai per l’anno 2019, non hanno ricevuto l’importo in bolletta.

La scadenza del Canone Rai del 30 aprile 2020 interessa i contribuenti che versano la tassa con modello F24 e che hanno optato per la rateazione.

Canone Rai 2020, modello F24 a rate: scadenze e importo, ecco come fare

I contribuenti tenuti a versare il canone Rai 2020 con modello F24 possono scegliere di non pagare tutto l’importo entro la scadenza del 31 gennaio ma dilazionare il costo della tassa sulla TV fino ad un massimo di 4 rate.

Canone Rai 2020Scadenza modello F24
Pagamento in un’unica soluzione 31 gennaio
Pagamento in due rate 31 gennaio e 31 luglio
Pagamento in quattro rate 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 31 ottobre

Il pagamento a rate può essere effettuato nelle seguenti modalità e per i seguenti importi:

  • Canone Rai 2020 in due rate: scadenze 31 gennaio e 31 luglio - importo complessivo di 91,88 euro e importo delle rate pari a 45,94 euro;
  • Canone Rai 2020 in quattro rate: scadenze 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 31 ottobre - importo complessivo 95,72 euro e importo delle rate pari a 23,93 euro.

Canone Rai 2020: codice tributo modello F24

Il codice tributo da indicare nel modello F24 per pagare il canone Rai è differente nel caso in cui si tratti di un rinnovo dell’abbonamento ovvero di un nuovo abbonamento Tv.

In sede di compilazione del modello F24 in caso di rinnovo, nella sezione Erario bisognerà indicare il codice tributo TVRI, denominato “canone per rinnovo abbonamento TV uso privato – articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94”.

Per i nuovi abbonamenti il codice tributo del modello F24 sarà invece TVNA, denominato “canone per nuovo abbonamento TV uso privato – articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94”.

Argomenti:

Canone RAI Modello F24

Iscriviti alla newsletter

Money Stories