Calcio e Finanza: grazie alla Champions League il 2018 è stato da record per il Liverpool

La società inglese fa registrare nel bilancio un utile netto di 121 milioni di euro. Boom anche per gli account social ufficiali

Calcio e Finanza: grazie alla Champions League il 2018 è stato da record per il Liverpool

E’ stato un 2018 all’insegna dei record per il Liverpool. La squadra di Premier League ha infatti fatto registrare un utile netto di 121 milioni di euro. Il bilancio dell’esercizio chiuso lo scorso 31 dicembre ha evidenziato un incremento praticamente di tutte le voci. Il giro d’affari ha toccato la soglia dei 455 milioni di sterline, in aumento di oltre 90 milioni rispetto al 2017. A sostenere i ricavi tutte le aree di business: i diritti televisivi hanno mostrato un incremento di valore di 66 milioni di sterline, arrivando così a toccare i 220 milioni di sterline annui (+42,86% a/a); i ricavi commerciali sono progrediti di 17 milioni di sterline a 154 milioni (+12,41% a/a) mentre gli incassi del botteghino sono aumentati di 8 milioni a 81 milioni di sterline (+10,96% a/a). Sull’esercizio dei Reds ha indubbiamente influito positivamente il cammino compiuto durante la Champions League 2017-2018, competizione nella quale la squadra di calcio inglese è arrivata in finale contro il Real Madrid. Va inoltre evidenziato come nel corso della stagione 2016-2017 la squadra allenata da Jürgen Klopp non aveva partecipato a nessuna competizione europea, nemmeno l’Europa League.

L’effetto del calciomercato
La società inglese di proprietà dell’imprenditore statunitense Tom Werner ha poi sottolineato le spese effettuate per rendere sempre più competitiva la rosa in vista delle stagioni successive. La cifra sostenuta dai Reds per gli acquisti di nuovi giocatori ha superato i 190 milioni di sterline, 53 in più rispetto ai 137 incassati dalle cessioni. Durante il periodo di riferimento sono arrivati alla corte di Klopp: Mohamed Salah, Virgil van Dijk, Andy Robertson, Alex Oxlade-Chamberlain e Dominic Solanke, che hanno addolcito gli addii di Philippe Coutinho, Mamadou Sakho, Lucas Leiva e Kevin Stewart. Ma gli investimenti sono proseguiti, tant’è che poi sono stati acquistati Naby Keita, Fabinho, Alisson Becker e Xherdan Shaqiri.

La crescita nella Deloitte Football Money League
Il super anno del Liverpool è stato anche notato da una delle più grandi aziende di servizi di consulenza e revisione del mondo, Deloitte. Nella loro annuale classifica, la Deloitte Football Money League, che ordina i club calcistici in base ai ricavi dell’ultima stagione sportiva, il Liverpool ha guadagnato due posizioni rispetto allo scorso anno e si è piazzata al settimo posto con tutti e tre i principali flussi di entrate in aumento. Durante il periodo di riferimento, i Reds hanno siglato otto nuove partnership, tra queste spiccano quelle con Western Union, Falken Tyres e Joie. Non va dimenticato che proprio durante il periodo preso a riferimento il club ha festeggiato i suoi 125 anni di storia e le maglie commemorative furono le magliette più vendute nella storia del club.

Un successo non solo sportivo ma anche social
La crescita del Liverpool nel 2018 ha intaccato anche in modo esponenziale il lato digital della società. I Reds sono diventati, infatti, la società calcistica che ha fatto segnare la crescita più veloce sui social media. L’account di Instagram è il caso più emblematico, perché grazie ai tre milioni di follower in più, ha fatto registrare un tasso di crescita annuale del 71%. Nel complesso, considerando anche Facebook e Twitter, i social ufficiali del club hanno registrato un tasso di crescita del 14%, attestandosi in totale a oltre 60 milioni di follower.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.