Brasile: spiagge piene e polemiche

Marco Ciotola

31 Dicembre 2020 - 22:49

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Hanno fatto presto il giro del mondo le immagini della affollatissima spiaggia di Ipanema in Brasile malgrado le restrizioni in vigore

Brasile: spiagge piene e polemiche

Spiagge piene e polemiche in Brasile. Hanno fatto presto il giro del mondo le immagini della spiaggia di Ipanema affollata la scorsa notte, malgrado le misure restrittive che vietano assembramenti.

Un modo per accompagnare le ultime ore dell’anno e che hanno visto migliaia di persone trattenersi in spiaggia fino all’alba, molte senza indossare la mascherina.

La circostanza ha presto innescato molte polemiche, considerando che il Brasile ha superato proprio ieri i 7,5 milioni di casi di Covid, registrando 25.490 nuovi casi solo nelle ultime 24 ore e arrivando a quota 191.641 decessi da inizio pandemia.

Da ricordare come lo stesso Presidente, Jair Bolsonaro, era risultato positivo al covid lo scorso luglio, dopo che per mesi aveva continuato a minimizzare i rischi del virus a più riprese, esortando il Paese a riprendere la sua attività al fine di evitare una possibile crisi economica.

Brasile: spiagge piene e polemiche

Per il 31 dicembre a Rio De Janeiro sono stati sospesi i festeggiamenti e il tradizionale spettacolo di fuochi di artificio a Copacabana.

Misure che seguono l’elevato numero di contagi che continua a registrarsi di giorno in giorno in tutto il Paese, con una media di oltre 20.000 nuovi positivi ogni 24 ore e un numero di decessi che cresce a ritmi elevatissimi.

Numeri che non hanno però spaventato i migliaia che, nella serata di ieri, si sono recati presso la spiaggia di Ipanema, una delle più celebri del Paese.

Polemiche per gli assembramenti e soprattutto per controlli considerati non sufficientemente rigidi, visto che la permanenza della folla si è protratta per diverse ore.

Va infine aggiunto che il Brasile avvierà la propria campagna di vaccinazioni anti-Covid solo dal prossimo 20 gennaio secondo quanto dichiarato dal segretario del ministero della Salute Elcio Franco.

Per ora infatti l’esecutivo brasiliano non ha ancora scelto quale vaccino acquistare.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories