BPER: Vandelli, pronti per matrimonio. Analisti non hanno dubbi

Il 2020 sarà un anno cruciale per il comparto bancario quotato a Piazza Affari. È quanto ha detto l’Ad di BPER nel corso di un’intervista.

BPER: Vandelli, pronti per matrimonio. Analisti non hanno dubbi

Due i temi dominanti dell’intervista concessa da Alessandro Vandelli, amministratore delegato di BPER, al quotidiano “la Repubblica”:

  • nel 2020 assisteremo ad un’intensificazione dei contatti tra gli istituti in vista di aggregazioni;
  • per quanto riguarda il processo di valorizzazione di Arca SGR, si punta a trovare un partner industriale ed il processo di quotazione può essere escluso.

BPER: Vandelli, in arrivo processo di consolidamento

Dopo il rafforzamento patrimoniale e le pulizie di bilancio, “ci sono le condizioni per le aggregazioni, nel mondo bancario: la tempistica non è imminente, ma nemmeno troppo lontana, il 2020 sarà ragionevolmente l’anno delle riflessioni. BPER si farà trovare pronta”, si legge sulle colonne della testata romana.

“Le banche potenzialmente coinvolte –continua Vandelli- non sono molte: Banco Bpm, Ubi, BPER e Mps. Noi abbiamo fatto un buon lavoro, in termini di crescita e di riduzione dei rischi legati ai crediti difficili: a questo punto riteniamo di essere interlocutori importanti in un processo di razionalizzazione”.

BPER: Vandelli, per Equita sarà matrimonio con Ubi

Gli operatori stanno interpretando le dichiarazioni del manager nell’ottica di un possibile matrimonio con Ubi Banca.

È di questo avviso anche Equita secondo cui Banco BPM “deve rinnovare la governance nel 2020 e non ha, al momento, interlocutori di riferimento con i quali negoziare un`operazione straordinaria” e Monte dei Paschi di Siena “dovrebbe essere impegnata nel closing dell`ulteriore operazione di derisking per la quale è attesa l`approvazione della UE”.

“Inoltre il fit industriale con UBI sarebbe ottimale rispetto alle opzioni BAMI e BMPS visto che sia BPE che UBI controllano ancora diversi business (AM, assicurazione, NPL servicing) che potrebbero essere valorizzati con l`ingresso di uno o più partner per sostenere i costi di ristrutturazione del deal”.

Leggi anche:
Fusione BPER-UBI Banca in arrivo?

BPER: Vandelli, Arca? Priorità è crescita

Dal fronte Arca, Vandelli ne ha rimarcato la strategicità in portafoglio ribadendo che la crescita potrebbe passare anche da un accordo con un partner industriale: “non considero una priorità conservare la maggioranza del gruppo”.

Per Equita si tratta di parole che sembrano “riaprire le porte ad Anima, che riteniamo sia il candidato principale per un integrazione industriale”.

Alla domanda se la quotazione potrebbe rappresentare un’opzione, il manager ha risposto con un secco “no”.

Azioni BPER in evidenza

Sulle azioni BPER, che oggi hanno chiuso a 4,32 euro (+0,72%), la valutazione di Equita è “buy” con prezzo obiettivo a 5,1 euro. Il target include un potenziale upside di 18 punti percentuali.

Le azioni negli ultimi tre mesi hanno evidenziato un rialzo del 37%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Gruppo BPER

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \