Borsa Italiana: i 10 titoli da monitorare in settimana (dal 21 al 27 giugno)

Ufficio Studi Money.it

21 Giugno 2021 - 07:54

condividi

Dall’analisi tecniche sull’indice FTSEMib40 ai titoli sotto i riflettori da seguire questa settimana, tra cui: Amplifon, Campari, Digital Value e SeSa.

 Borsa Italiana: i 10 titoli da monitorare in settimana (dal 21 al 27 giugno)

L’indice FTSEMib40 chiude la settimana di Borsa a 25.218,16 punti con una flessione dell’1,94%. Il mercato resta in fase laterale per l’intere settimana fino alla seduta di venerdì, dove rompe a ribasso la compressione con una barra di allungo negativo.

Tra le performance settoriali del Dow Jones Italia sotto le lente nelle ultime cinque sedute di mercato: i beni di consumo con una salita del +3,69%, il farmaceutico con una crescita del 3,54% e i tecnologici con un +2,96%. Tra i settori in rosso in particolare evidenza i media, i materiali di base e i viaggi e il tempo libero con un calo superiore al 2%.

Tra i settori europei dello Stoxx dell’area euro si evidenziano solo segni negativi con alcuni comparti maggiormente in calo tra cui il i materiali di base con un -6,28%, le banche commerciali con un calo dell’4,06%, in pressione negativa come la settimana precedente e la filiera dell’auto con una flessione del 3,98%. Unico segnale positivo da parte dei banche d’investimento e i beni di consumo.

FTSEMib40: il quadro tecnico di breve periodo

L’indice FTSEMib40 resta in lateralità per tutta la settimana e poi rompe la fase di consolidamento a ribasso portandosi al test della trendline di medio termine. Importante il recupero del livello per pensare ad una ripartenza in direzione del movimento di fondo. La continuazione invece della discesa potrebbe condurre il prezzo verso la prova del supporto statico a quota 24.950 punti e successivamente in area 24.000 punti.

Ad oggi il prezzo si trova di poco sotto la EMA(21) e sopra la SMA(200), media mobile di lungo periodo. Il livello del Supertrend è positivo ed ha formato un pavimento in area 25.218,16. L’RSI(14) rientra dalla fase di ipercomprato a 47,64, mentre la volatilità, rappresentata dall’ATR(14), accenna ad un rialzo. Infine il Directional Movement, DMI(14), indicatore di direzione, incrocia a ribasso, mentre l’ADX(14) non accenna ad aumentare.

Uno scenario long sarebbe plausibile solo sopra il massimo della barra di martedì 8 giugno 2021 a quota 25.926,70 punti con un entry in area 26.140. Uno stop loss si potrebbe posizionare in zona 25.400 sotto il supporto statico. Il primo target si potrebbe collocare a 27.000, mentre il secondo target a 28.000.

Una posizione short si potrebbe ipotizzare alla rottura del supporto statico a quota 24.040 con un entry in area 23.850 punti. Uno stop loss si potrebbe inserire a 24.610 punti. Il primo target si potrebbe collocare a quota 23.300 ed un secondo target in zona 22.600.

I 10 titoli azionari sotto la lente a Piazza Affari

Tra le impostazioni tecniche del FTSEMib40 da tenere sotto i riflettori durante questa settimana di Borsa si evidenziano:

Banca Generali prosegue il trend rialzista di breve/medio termine. La progressiva salita avviata all’inizio di febbraio 2021 non sembra intenzionata a fermarsi. Un primo target si potrebbe quindi indicare in area 37 euro, mentre un cambio di scenario sarebbe plausibile solo sotto i 33 euro e la trendline dinamica di medio periodo.

Amplifon si arresta dopo la corsa avviata sulla base di consolidamento a quota 32,65 euro. L’impostazione di breve periodo è positiva, ma solo un allungo nella direzione del movimento di fondo potrà confermare la forza della tendenza. Primo obiettivo long in area 43 euro. Cambio di tendenza in direzione del test della trendline dinamica solo sotto quota 37,50 euro.

Campari si ferma a quota 11,075 euro e si prende una pausa, dopo l’accelerazione partita il 20 maggio 2021. Il titolo quindi prende fiato e si consolida in fase laterale. Una ripartenza del trend sarebbe ipotizzabile sopra quota 11,30 euro. Un’inversione di tendenza invece si potrebbe individuare solo sotto i 10,90 euro, anche se in questo caso, si dovrebbe parlare di un semplice ritracciamento verso il test della trendline di medio termine.

Exor si porta al test del supporto in area 67 euro. Il titolo arriva da una fase negativa di breve periodo, dopo il ritracciamento avvenuto il 9 giugno. La tenuta dell’area di prezzo è determinante per non vedere l’azione slittare verso il primo obbiettivo short a quota 65 euro. Un cambio di view in ottica long solo sopra il massimo intraday del 9 giugno 2021 a 72,36 euro.

CNH Industrial accelera a ribasso e si porta al test della trendline di medio termine. Il titolo potrebbe proseguire verso il supporto statico più vicino in area 13,20 euro. In caso di pullback invece, si potrebbe pensare ad un cambio di view solo sopra il massimo dell’8 giugno 2021.

Sempre sul FTSEMib40 da seguire anche Diasorin ed A2a mentre, da tenere monitorati questa settimana sul segmento Midcap e Star: SeSa, Esprinet e Digital Value.

Digital Value si arresta in fase di consolidamento, dopo la violazione della resistenza in zona 58 euro e poi prova ad allungare in chiusura di settimana con una barra di rialzo nella seduta di venerdì. Il titolo si porta quindi in pressing sul top storico e cerca il breakout. Una violazione porterebbe l’azione verso il primo target long a 68 euro. In caso di ritracciamento invece diventa importante la tenuta del supporto in area 62 euro.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.