Benzina e diesel, prezzi in calo e nuova riduzione con il taglio delle accise: cosa succederà da agosto in poi

Stefano Rizzuti

25 Luglio 2022 - 17:57

condividi

Mentre il prezzo di benzina e diesel continua a scendere, il nuovo decreto Aiuti potrebbe prorogare il taglio delle accise sul carburante: vediamo fino a quando.

Il taglio delle accise sul carburante potrebbe essere confermato anche oltre il mese di agosto. Lo sconto sui prezzi di benzina e diesel al distributore va verso una conferma con il nuovo decreto Aiuti, senza attendere quindi l’avvicinarsi dell’attuale scadenza (fissata al 21 agosto).

Nel nuovo decreto non ci saranno soltanto la proroga del bonus 200 euro e/o il taglio dell’Iva sui prodotti di prima necessità, ma anche il prolungamento del taglio di 30,5 centesimi al litro sulle accise sui carburanti. Secondo quanto riportano fonti qualificate all’Ansa, la proroga potrebbe arrivare sin da subito.

Fino a quando è in vigore il taglio delle accise

Il taglio delle accise consiste in una riduzione di 30,5 centesimi al litro sul prezzo di benzina e diesel. È stato introdotto a marzo e poi più volte prorogato attraverso il sistema chiamato delle accise mobili, che permette di confermare il taglio attraverso un semplice decreto interministeriale.

Questa volta, però, sembra possibile che il nuovo taglio venga inserito in un decreto legge, anche per valutare la cifra da stanziare per rinnovare lo sconto sui carburanti. Attualmente il taglio delle accise è in vigore fino al 21 agosto.

Sconto benzina e diesel, fino a quando verrà prorogato

L’ipotesi al momento ritenuta più probabile è che il taglio delle accise sui carburanti venga esteso per altri 40 giorni circa. Che vorrebbe dire portarlo fino a fine settembre. Per poi lasciare la palla in mano al nuovo governo, uscito dalle elezioni: in questo caso, però, il timore è che ci sia poco tempo tra il 25 settembre (giorno del voto politico) e la fine del mese per formare il nuovo governo e prolungare lo sconto su benzina e diesel. Per questo il taglio delle accise potrebbe avere una scadenza più lontana, magari a metà ottobre.

I prezzi di benzina e diesel oggi

Intanto continua la discesa dei prezzi al distributore di benzina e diesel, che va avanti da oltre tre settimane. Attualmente la benzina in modalità self, secondo le rilevazioni di Quotidiano Energia, si attesta a 1,941 euro al litro. Il diesel in modalità self è invece a 1,904 euro al litro.

Per la benzina in modalità servito il prezzo si attesta a 2,080 euro al litro e il diesel servito a 2,046. Rispetto a venerdì si registra un netto calo del prezzo sia per la benzina che per il diesel, in tutte le modalità. Infine il gpl ha un prezzo che oscilla tra 0,826 e 0,843 euro al litro. Ricordiamo che questi prezzi sono già ritoccati al ribasso grazie al taglio delle accise di 30,5 centesimi attualmente in vigore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it