Banca Mondiale: queste le stime aggiornate per il Pil globale 2020

Nell’ultimo Global Economic Prospects la Banca Mondiale ha aggiornato le stime sull’andamento del Pil globale nel 2020. Le sorprese non mancano.

Banca Mondiale: queste le stime aggiornate per il Pil globale 2020

Sforbiciata alla stima di crescita globale da parte della Banca Mondiale. Nel suo ultimo Global Economic Prospects, l’istituto con sede a Washington ha ridotto la stima sulla crescita globale nel 2020.

Nonostante la nuova view, fissata al 2,5%, sia superiore al 2,4% stimato per il 2019, il dato è inferiore alla stima elaborata dalla Banca Mondiale lo scorso mese di giugno, quando il Pil globale 2019-20 era stato rispettivamente pronosticato al 2,6 e al 2,7 per cento.

Per il Pil globale, ha rimarcato la Banca Mondiale, si tratta del tasso di crescita minore dalla grande crisi finanziaria.

Banca Mondiale: Pil globale 2020 segna fine rallentamento

Nonostante il lieve miglioramento atteso per l’anno corrente, le sfide per l’economia globale non mancheranno. “L’incremento modesto atteso per il Pil globale nel 2020 rappresenterà la fine del ciclo di rallentamento iniziato nel 2018”, ha detto Ayhan Kose, capo economista della Banca Mondiale.

“Ci attendiamo un miglioramento –ha proseguito l’esperto- ma complessivamente osserviamo un outlook di crescita globale debole”.

Banca Mondiale: Pil Cina sotto il 6% nel 2020

Secondo la Banca Mondiale, il tasso di crescita delle economie sviluppate scenderà dall’1,6% del 2019 all’1,4% a causa del rallentamento del comparto manifatturiero mentre il Pil dei Paesi emergenti nel 2020 è stimato in rialzo del 4,1%.

In particolare, il Pil statunitense nel 2020 è visto all’1,8%, Eurolandia dovrebbe segnare un +1% mentre il dato cinese è visto in rallentamento dal 6,1 al 5,9% (primo dato sotto il 6% dal 1990).

Il vice presidente della Banca Mondiale, Ceyla Pazarbasioglu, ritiene che “con la crescita delle economie emergenti e in via di sviluppo che è probabile che resti debole, i governi dovrebbero valutare la possibilità di mettere in campo riforme strutturali in grado di spingere una crescita più inclusiva, essenziale per la riduzione della povertà”.

“Misure per il miglioramento del contesto imprenditoriale, dello stato di diritto, della gestione del debito e della produttività possono agevolare il perseguimento di una crescita sostenibile”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Banca Mondiale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.