Stellantis spicca a Milano: le novità sul business in Cina

Violetta Silvestri

18 Luglio 2022 - 10:40

condividi

Azioni Stellantis in evidenza a Piazza Affari: la casa automobilistica ha comunicato novità importanti per quanto riguarda gli affari in Cina: finisce la joint-venture con il gruppo GAC. I motivi.

Stellantis spicca a Milano: le novità sul business in Cina

Azioni Stellantis guadagnano negli scambi mattutini milanesi: il quarto gruppo automobilistico mondiale ha fatto annunci importanti sulle attività in Cina.

La casa automobilistica guidata da Tavares ha comunicato che avvierà una “ordinata cessazione della joint venture costituita nel marzo 2010” con il Gruppo GAC (Guangzhou Automobile Group), azienda cinese.

La possibilità di acquisire una quota di maggioranza nella joint-venture, come in precedenza programmato, ha fatto cambiare progetto alla società nata dalla fusione FCA-PSA.

La Cina si conferma, a detta degli analisti, un punto debole della casa automobilistica.

La mossa annunciata oggi 18 luglio, comunque, è premiata in Borsa: le azioni Stellantis scambiano a 12,21 euro con un balzo del 2,12%.

Azioni Stellantis in rally: il motivo è in Cina, i dettagli

Con un comunicato di stamane, lunedì 18 luglio, Stellantis ha dichiarato agli investitori che:

“A causa della mancanza di progressi nel piano precedentemente annunciato per l’acquisizione da parte di Stellantis di una quota di maggioranza della joint venture GAC-Stellantis, Stellantis N.V. ha annunciato oggi il suo proposito di puntare sulla distribuzione di prodotti d’importazione per il marchio Jeep® in Cina, per sfruttare il potenziale del marchio e dei suoi modelli iconici attraverso un approccio “asset-light””

Questo significa che la joint-venture costituita nel 2010 volgerà al termine con un percorso programmato.

Il quarto gruppo automobilistico mondiale ha specificato che negli ultimi anni la jv “è stata in perdita, e riconoscerà un onere di svalutazione non monetario di circa 297 milioni di euro nei risultati del primo semestre 2022.”

Inoltre, a fronte di questa novità, il “marchio Jeep continuerà a rafforzare la propria offerta in Cina con una più ampia gamma di veicoli d’importazione elettrificati, destinati a superare le aspettative dei clienti cinesi.”

L’idea di inizio anno di Stellantis era di portare dal 50% al 75% la partecipazione nella joint-venture, un piano no ben visto dai cinesi.

Da sottolineare, inoltre, che la quota di mercato del gruppo di Tavares nella potenza asiatica rimane piuttosto debole, all’1% e continua a rappresentare una sfida. Il mercato cinese, inoltre, è sottoposto a diverse pressioni: si è verificata una vivace concorrenza nel settore auto del dragone e in più i blocchi anti-Covid hanno impattato su produzione e vendite.

Le azioni Stellantis restano saldamente in territorio positivo e guadagnano oltre il 2%.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.