Telecom Italia: scatta l’offerta su Oi in Brasile. I dettagli

Azioni Telecom Italia sotto la lente: l’offerta su Oi in Brasile è stata ufficializzata. Cosa prevede?

Telecom Italia: scatta l'offerta su Oi in Brasile. I dettagli

Le azioni Telecom Italia nuovamente sotto i riflettori nella prima seduta della nuova settimana.

Come anticipato nei giorni scorsi, la quotata di Piazza Affari ha ufficializzato la sua offerta su Oi in Brasile, con l’obiettivo di rafforzarsi e consolidare la propria presenza in America Latina.

I dettagli ma soprattutto gli obiettivi del progetto di TIM sono finiti immediatamente sotto i riflettori.

Azioni Telecom: cosa prevede l’offerta in Brasile

L’offerta di TIM su Oi, uno dei più grandi operatori di telefonia fissa al mondo oltre che il quarto operatore di telefonia mobile in Brasile, non è certo giunta come un fulmine a ciel sereno.

A marzo scorso l’ex monopolista delle telecomunicazioni aveva manifestato (assieme alla spagnola Telefonica) il suo interesse a Bank of America Merrill Lynch, confermando la propria disponibilità ad avviare le negoziazioni volte all’acquisizione della società.

Poi mercoledì scorso il consiglio di amministrazione di Telecom Italia, le cui azioni sono ripetutamente finite sotto i riflettori, ha autorizzato Luigi Gubitosi a procedere.

Da qui la scelta di ufficializzare, assieme a Telefonica e Claro, l’offerta vincolante sulle attività di telefonia mobile di Oi in Brasile.

Questa offerta, ha comunque precisato TIM sul suo sito ufficiale, sarà soggetta a diverse condizioni. Nello specifico agli offerenti dovrà essere riconosciuto il titolo di “stalking horse” (primi offerenti), ai quali dovrà poi essere riconosciuto il diritto di “pareggiare eventuali altre offerte” in arrivo sugli asset mobili di Oi.

L’operazione, che renderà ancora una volta indispensabile il monitoraggio delle azioni Telecom Italia, sarà positiva sia per gli azionisti che per i clienti:

“grazie all’ulteriore crescita prevista, alle sinergie attese e al miglioramento della qualità del servizio. Inoltre, si prevede che l’iniziativa contribuirà allo sviluppo e alla competitività del settore delle telecomunicazioni in Brasile. ”

Ma quanto sborserà TIM per acquistare la telefonia mobile di Oi in Brasile? Stando ai dati riportati da Il Sole 24 Ore la cifra richiesta per il completamento dell’operazione si aggirerebbe intorno ai 2,5 miliardi.

Di conseguenza se l’italiana riuscisse a mettere le mani su una quota del 50 o anche 60% sarebbe costretta a pagare più di un miliardo.

Le azioni Telecom, che la scorsa settimana hanno messo a segno ottime performance, finiranno nuovamente sotto la lente dopo l’offerta ufficializzata.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories