TIM-Open Fiber: è guerra. Chiesto risarcimento di €1,5 miliardi, ma è solo l’inizio

Azioni Telecom Italia in rosso: è guerra con Open Fiber. Cosa sta succedendo?

TIM-Open Fiber: è guerra. Chiesto risarcimento di €1,5 miliardi, ma è solo l'inizio

Le azioni Telecom Italia in forte ribasso a causa della guerra scoppiata con Oper Fiber.

Le prime indiscrezioni in merito sono iniziate a circolare nella serata di ieri, lunedì 29 giugno, e si sono pian piano rafforzate con il passare delle ore.

Stando a quanto trapelato, Open Fiber avrebbe richiesto a TIM un risarcimento dal valore di 1,5 miliardi di euro che oggi ha fatto affondare le azioni Telecom Italia a Milano, in una giornata già non particolarmente brillante per Piazza Affari.

Tonfo azioni Telecom: che sta succedendo fra TIM e Open Fiber

A marzo scorso l’Antitrust ha comminato a TIM una multa da 116 milioni di euro per abuso di posizione dominante.

La ex monopolista delle comunicazioni è stata accusata dall’autorità di aver ostacolato l’entrata sul mercato a banda larga di Open Fiber ponendo in essere delle strategie anticoncorrenziali, soprattutto sul fronte delle cosiddette aree bianche, prive dunque di reti ultra broadband.

Da qui la multa, da pagare entro e non oltre il 1° ottobre 2020:

“in considerazione delle gravi difficoltà che sta affrontando il sistema produttivo del nostro Paese, derivanti dalla straordinaria emergenza epidemiologica da COVID-19, nonché dell’importo elevato”.

È in questo contesto che si sono inserite le ultime novità sulla guerra tra le parti, novità che hanno imposto alle azioni Telecom Italia di imboccare prepotentemente la via del ribasso oggi.

A poco più di tre mesi dalla multa da 116 milioni, Open Fiber ha aperto il fuoco contro la quotata di Piazza Affari chiedendo 1,5 miliardi di risarcimento danni.

Anche TIM pronta a chiedere risarcimento

Molto probabilmente, hanno riportato diverse fonti di stampa nostrana, la questione non verrà chiusa con la suddetta richiesta. Telecom Italia infatti sarebbe già pronta ad aprire una battaglia legale contro l’operatore italiano a banda larga per “concorrenza sleale”.

Questa azione da parte di TIM potrebbe portare a una richiesta di risarcimento equivalente a quella di Open Fiber (1,5 miliardi).

Al momento in cui si scrive, le azioni Telecom Italia stanno perdendo più del 3% intorno a quota €0,35.

Argomenti:

Telecom Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

736 voti

VOTA ORA