MPS riprende fiato grazie ai conti

Azioni MPS recuperano grazie alla trimestrale: i conti sono risultati migliori delle attese

MPS riprende fiato grazie ai conti

Le azioni MPS hanno recuperato quota grazie alla trimestrale e si sono lasciate alle spalle le pessime performance del mattino riportandosi la parità.

Già primi minuti di contrattazioni il titolo della senese ha messo a segno rossi superiori al singolo punto percentuale, mentre gli analisti hanno continuato ad interrogarsi sui possibili risultati finanziari di periodo.

In molti si sono chiesti quale sarebbe stata la reazione delle azioni MPS alla terza trimestrale dell’anno, soprattutto alla luce di un FTSE MIB già alle prese con i forti ribassi di Telecom Italia e Leonardo.

I primi 9 mesi di MPS: azioni recuperano

La terza trimestrale di MPS è stata archiviata con una discesa congiunturale dei ricavi che sono diminuiti di 23 milioni di euro rispetto al quarto precedente. Nei primi 9 mesi dell’anno, invece, il dato complessivo è sceso del 21,9% a 2,518 miliardi.

L’utile netto da gennaio ad oggi è salito a 379,3 milioni di euro, un risultato brillante se confrontato con il rosso di 3 miliardi del pari periodo 2017.

Il margine di interesse si è attestato a 1,31 miliardi segnalando un calo del 4,5%, mentre le commissioni sono diminuite del 4,1% su base annua a quota 1,16 miliardi di euro. I volumi di raccolta nei primi 9 mesi del 2018 sono stati penalizzati dalla diretta e sono scesi a 193,3 miliardi di euro.

Al 30 settembre, ancora secondo i conti MPS, il common equity tier 1 ratio al 12,5% si è confrontato con un total capital ratio al 13,9%. Il patrimonio netto del gruppo e di pertinenza di terzi è scivolato (-1,5 miliardi) a 9 miliardi di euro.

L’esposizione netta in termini di crediti deteriorati è scesa a 8,5 miliardi di euro rispetto a fine 2017 ed è rimasta stabile rispetto a giugno scorso.

Le previsioni

Secondo il consensus, la terza trimestrale di MPS sarebbe stata archiviata con un utile di 46,2 milioni di euro, da aggiungere ai 289 milioni già realizzati nel primo e nel secondo quarto del 2018 (di cui 188 milioni solo tra gennaio e marzo).

Secondo le stime di Bloomberg, i ricavi di Monte dei Paschi si sarebbero dovuti attestare a 827,8 milioni di euro, con massimi previsti di 870 milioni e minimi di 777 milioni.

Alle ore 13:00 di oggi, venerdì 9 novembre, il Consiglio di Amministrazione commenterà la trimestrale di MPS mettendo nero su bianco le proprie considerazioni relative al periodo di riferimento. Nell’attesa, intanto, le azioni Monte dei Paschi stanno recuperando il terreno perduto e, grazie ad una progressione dello 0,73% stanno scambiando di nuovo sopra €1,51.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Banca Monte dei Paschi di Siena

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.