BPER affonda: acquisizione Unipol Banca finisce nel mirino Antitrust

Azioni BPER in forte ribasso sul caso Unipol Banca: l’acquisizione dell’istituto ha fatto scattare l’allarme dell’Antitrust

BPER affonda: acquisizione Unipol Banca finisce nel mirino Antitrust

Pessima giornata per le azioni BPER che stanno bruciando più del 3% a Milano sul caso Unipol Banca.

L’Antitrust ha ufficialmente avviato un’istruttoria riguardante l’acquisizione avvenuta all’inizio di febbraio 2019.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sollevato diversi dubbi sull’acquisizione di Unipol Banca da parte di BPER, le cui azioni sono sprofondate a Milano scivolando sul fondo del FTSE MIB.

Azioni BPER soffrono il caso Unipol Banca: il faro dell’Antitrust

Poco più di tre mesi fa Unipol ha ceduto a BPER la partecipazione detenuta in Unipol Banca a un prezzo di 220 milioni di euro per il 100% del capitale.

Oggi l’Autority ha messo nero su bianco tutte le sue perplessità inerenti quell’operazione: l’acquisizione potrebbe finire per creare, se non rafforzare, una posizione dominante in alcuni mercati specifici della Sardegna, ma non solo. Nel mirino dell’Antitrust sono finiti anche gli impieghi alle famiglie, alle imprese e agli enti pubblici, oltre che i dati della raccolta.

La creazione della citata posizione dominante potrebbe mettere un freno alla concorrenza collidendo così con le logiche del libero mercato e questo soprattutto nei business del risparmio gestito e amministrato.

L’alert dell’Antitrust sull’acquisizione di Unipol Banca ha avuto un impatto dirompente sulle azioni BPER che al momento della scrittura stanno perdendo il 3,57% su quota €3,59.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su BPER Banca

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.