Facebook down, home invasa da post sconosciuti: cosa succede?

Giulia Manzi

24/08/2022

24/08/2022 - 10:42

condividi

Attacco hacker a Facebook? La home è invasa da post di profili bot. Ecco cosa sta succedendo.

Facebook down, home invasa da post sconosciuti: cosa succede?

Facebook è stato hackerato? Questo l’allarme di migliaia di utenti, che stamattina si sono ritrovati con la propria home invasa da post di sconosciuti.

L’allarme è stato dato su Twitter, dove gli utenti si chiedono le motivazioni del disagio e taggano il profilo ufficiale del principale social network di Mark Zuckenberg.
L’hashtag #facebookdown e #facebookhacked cominciano a diffondersi, assieme alla richiesta di spiegazioni, ma dai profili principali dell’azienda non sono state ancora fornite spiegazioni sull’accaduto e sul tempo necessario a ripristinare il corretto funzionamento del server.

Facebook hackerato? Ecco cosa sta succedendo

Da circa le 9.00 di oggi, 24 agosto 2022, Facebook propone ai suoi utenti una serie di contenuti spam: i post dei bot sulle pagine seguite e sui profili dei propri contatti finiscono in primo piano sulle bacheche di tutto il mondo.

Immagini e testi fuori contesto imperversano su tutto il social network, mettendo in evidenza pagine e personaggi Vip e non seguiti del singolo utente. E nonostante sia possibile utilizzare il social, lo spam continuo inficia la normale fruibilità dei contenuti, rendendo difficoltoso individuare i post di proprio interesse nel feed.

Nessuna risposta dai profili ufficiali

Gli utenti hanno cominciato a chiedere su Twitter le motivazioni del down e i tempi di risoluzione, ma gli account ufficiali di Facebook e Meta tacciono, senza fornire spiegazioni di sorta su quando il problema sarà definitivamente risolto.

L’assenza di comunicazioni ufficiali non lascia gli utenti indifferenti, che però, dopo il primo momento di panico, sembrano aver preso la notizia con umorismo. Il popolo di internet ha già cominciato a riempire Twitter di meme sull’attacco in corso, ironizzando su una possibile “giornata no” per il proprietario di Meta.

Non resta quindi che aspettare che il problema venga risolto, pur chiedendosi quali conseguenze potrà avere un simile evento sulla tutela della privacy degli utenti di Facebook. Infatti, sebbene al momento non si abbia la certezza di un attacco hacker (che, se fosse confermato, avrebbe un tono molto goliardico) e il problema non infici eccessivamente sull’utilizzo del social, la possibile permeabilità delle difese di Facebook apre la possibilità di una fuga dei dati personali forniti al momento dell’iscrizione. Resta da chiedersi quali saranno i provvedimenti che l’azienda di Zuckenberg prenderà per tutelare la sicurezza e l’esperienza di navigazione dei propri iscritti.

Argomenti

# Hacker

Iscriviti a Money.it