Analisi mercato Usa: i Non Farm Payrolls spingono l’indice S&P 500 verso i 2.800 punti

Borse Usa in rialzo dopo la pubblicazione dei dati macroeconomici sul mercato del lavoro. Gli acquisti sull’S&P 500 spingono le quotazioni oltre i 2.744 punti, l’analisi tecnica strizza l’occhio al long

Analisi mercato Usa: i Non Farm Payrolls spingono l'indice S&P 500 verso i 2.800 punti

Wall Street brinda ai dati del mercato del lavoro pubblicati nel primo pomeriggio. Tra i dati censiti, il Non Farm Payrolls, il dato sulle buste paga non agricole relativo al mese di giugno, storicamente la guida per gli operatori finanziari nelle scelte di investimento.

Il dato dello scorso giugno ha mostrato una crescita di 213mila unità, dato superiore al consensus degli analisti elaborato da Bloomberg e posto a 195mila unità. La lettura rivista del mese di maggio è stata fissata a 244mila unità.

I dati sono piaciuti a Wall Street, con i principali indici azionari Usa in rialzo. Non da meno l’indice S&P 500, al momento in rialzo delo 0,86% a 2.760,03 punti. La struttura tecnica del paniere americano in un’ottica di lungo periodo rimane all’interno di una fase di compressione triangolare delimitata nella parte superiore dalla trendline resistenziale visibile collegando il top assoluto di gennaio con i recenti massimi di giugno. Inferiormente è delimitata dalla trendline supportiva visibile collegando i minimi segnati a febbraio e marzo.

Per tentare un nuovo allungo rialzista e mettere ancora sotto pressione le resistenze dinamiche del triangolo, le quotazioni dell’S&P 500 devono riuscire a vincere quelle statiche individuabili in area 2.744 punti.

Quello che rappresenta l’ultimo ostacolo all’attacco dei 2.800 punti è da diverse settimane un freno alle velleità rialziste dell’indice. La chiusura odierna, visti i rialzi odierni saranno così fondamentali. La conferma al termine della seduta del recupero dei 2.744 punti diventa strategica.

Il grafico a 15minuti segnala come nelle ultime giornate di mercato abbiano negoziato all’interno di triangolo più piccolo e avente proprio nella soglia citata un punto resistenziale. I circa 45 punti dell’ampiezza della figura proietterebbero ora le quotazioni verso i 2.790 punti, ad un passo dalla soglia psicologica dei 2.800 punti ma soprattutto sopra il livello di transito della trendline discendente del triangolo principale.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative sull’indice S&P 500 Future

Viste le implicazioni emerse da questa analisi sembra preferibile privilegiare un’operatività di tipo rialzista. Se il mercato dovesse mantenersi in chiusura sopra il livello statico a 2.744 punti indice, si potrebbe valutare l’apertura di posizioni long sul pull-back del livello appena rotto.

Con stop loss in caso di ritorni sotto i 2.700 punti, questa strategia avrebbe come target dapprima i 2.788 punti e successivamente i 2.800 punti. Gli investitori con un orizzonte temporale di più lungo periodo potrebbero invece provare ad accompagnare un’eventuale risalita delle quotazioni dell’S&P 500 fino in area 2.850 punti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.