Oro: pattern dark cloud cover favorisce strategie dopo pullback

Ufficio Studi Money.it

26 Marzo 2019 - 12:43

condividi

Un pattern dalle implicazioni ribassiste in corso di formazione potrebbe presagire che un movimento correttivo da parte del metallo giallo è imminente. La presenza di alcuni livelli di supporto potrebbero far riprendere vigore ai corsi e fornire interessanti ingressi in direzione long. Vediamoli

I prezzi dell’oro spot al momento della scrittura di attestano in area 1.313 dollari l’oncia, ritornando al di sotto del livello di chiusura di ieri.

La tendenza di medio periodo partita dai minimi segnati il 16 agosto scorso a 1.182,70 dollari l’oncia rimane intatta, tuttavia la price action del metallo prezioso sembra deteriorarsi.

XAU/USD, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Con il minimo segnato a inizio mese, infatti, i prezzi hanno violato lo swing-low segnato il 14 febbraio a 1.304,70 dollari, invalidato il modello di massimi e minimi crescenti che ha portato a segnare un top a 1.349,80 dollari l’oncia, il 20 febbraio scorso.

Nonostante questo primo segnale di deterioramento della tendenza rialzista, il supporto statico a 1.276,15 dollari l’oncia non è stato ancora violato al ribasso, conservando l’impostazione tecnica positiva di medio periodo.

Nel breve termine, il pattern Dark cloud cover in corso di formazione potrebbe però presagire che un movimento correttivo è imminente. In tal caso, andrebbero quindi monitorati alcuni livelli di supporto che potrebbero attirare nuovi compratori a mercato e consentire l’implementazione di strategie long.

Uno di questi è la trendline ascendente che collega i minimi segnati il 13 novembre e il 7 marzo, ora transitante a 1.292,43 dollari l’oncia. Nel caso i prezzi dovessero oltrepassare questo livello, il supporto orizzontale a 1.276,15 dollari potrebbe fornire un ulteriore chance per entrare in direzione rialzista, con conferma di pattern dalle implicazioni rialziste.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Oro

Elaborazione Ufficio studi di Money.it

Analizzata la struttura tecnica dell’oro si potrebbero privilegiare strategie di matrice rialzista su eventuale ritracciamento.
Una ripresa di forza o la formazione di un pattern candlestick dalle implicazioni rialziste a ridosso della trendline ascendente precedentemente menzionata, determinerebbe un segnale di acquisto.
Lo stop loss per questa strategia potrebbe essere collocato poco al di sotto del minimo della candela rialzista segnata l’8 marzo scorso, più precisamente a 1.285 dollari l’oncia.
Un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato in prossimità del livello tondo a 1.340 dollari l’oncia, mentre un target finale vicino ai massimi segnati il 20 febbraio scorso a 1.349,80 dollari l’oncia.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.