Eur/Usd: indecisione nel giorno della Fed, privilegiare strategie di ampio respiro

I prezzi di Eur/Usd sono poco mossi oggi. Questo a causa dell’attesa per la conferenza stampa del Presidente della Fed di stasera, che probabilmente porterà con sè alta volatilità. L’analisi tecnica sul cambio suggerisce prudenza nel breve periodo

Eur/Usd: indecisione nel giorno della Fed, privilegiare strategie di ampio respiro

Prosegue il clima di incertezza su Eur/Usd, che non riesce a trovare una direzione nel giorno in cui il Presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, terrà la consueta conferenza stampa dopo la decisione sul costo del denaro da parte del FOMC.

Le attese degli analisti sono per un atteggiamento cauto dell’istituto centrale americano, che dovrà fare i conti con i segnali di rallentamento che si evidenziano dai dati macroeconomici. Per stasera non ci si attende un aumento dei tassi di interesse. Il focus sarà invece sulle modalità di interruzione del Quantitative Tightening (per approfondire).


Eur/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dalle parole del chairman della Fed dipenderà l’andamento del biglietto verde nei prossimi mesi e, di conseguenza, quello dell’Eur/Usd.

Graficamente i corsi hanno effettuato una rottura piuttosto debole della linea di tendenza che collega i top del 10 a quelli del 30 gennaio 2019. A bloccare l’avanzata dei prezzi è la media mobile semplice a 50 giorni, che negli ultimi mesi è stato il centro di gravità delle quotazioni, inserite in un movimento laterale dopo le forti vendite iniziate ad aprile dello scorso anno.

Per il fronte rialzista, è importante che venga interrotta la serie di massimi decrescenti che prosegue da tutto il 2019. Se ciò dovesse accadere, si avrebbe un segnale molto positivo riguardo la futura direzione del cambio, che avrebbe in questo modo spazio per un corposo movimento rialzista.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Eur/Usd


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Dal punto di vista operativo, l’alta volatilità prevista per stasera non rende conveniente l’implementazione di strategie operative di breve periodo. Gli stop loss, sia per operazioni rialziste e ribassiste, avrebbero infatti elevate probabilità di essere colpiti dai movimenti erratici tipici dell’evento.

Per il medio periodo però si potrebbero valutare operazioni di tipo long in caso di chiusura al di sopra di 1,1420. Lo stop loss in questo caso dovrebbe essere posto al di sotto di 1,13, mentre un primo obiettivo di profitto a 1,1560. Il target più ambizioso potrebbe invece essere individuato a 1,16.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.