Bitcoin al test dei 4.000 dollari, ecco come operare

La regina delle criptovalute torna a far parlare di sé. La rottura di una figura di compressione e il recente attacco ad un livello psicologicamente significativo danno forza ai compratori. Impostiamo le strategie operative privilegiando il lato long

Bitcoin al test dei 4.000 dollari, ecco come operare

I prezzi del Bitcoin al momento si attestano a 3.983 dollari, in progresso dello 1,81%. Nelle ultime ore di contrattazione la regina delle criptovalute è tornata a far parlare di sé riportandosi, seppur per breve tempo al di sopra della soglia psicologica dei 4.000 dollari, toccata l’ultima volta il 10 gennaio scorso.


XBT/USD, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

La struttura tecnica del Bitcoin già nella giornata di ieri aveva dato i primi segnali di miglioramento, con la candela impulsiva che ha abbandonato la recente area di congestione in atto dalla prima decade del mese.

Oltre alla rottura di quest’area di consolidamento, i prezzi hanno violato anche la trendline discendente di breve periodo che conta i massimi segnati il 24 dicembre e l’8 gennaio scorsi, stabilendosi al di sopra della media mobile a 50 giorni per la prima volta dal 6 gennaio 2019.

La trendline precedentemente menzionata con il livello dinamico ascendente che conta i minimi segnati il 15 dicembre e il 7 febbraio hanno inoltre disegnato una figura triangolare che potrebbe essere utile per identificare, approssimativamente, un possibile obiettivo di profitto.

A tal proposito proiettando la distanza tra il minimo segnato il 15 dicembre a 3.216,10 dollari con il massimo segnato il 24 dicembre a 4.384 dollari, si identificherebbe un obiettivo di profitto poco al di sotto di un’area resistenziale molto importante.

Questa zona di interesse per i venditori è delimitata dai livelli orizzontali lasciati in eredità dal minimo segnato il 13 novembre 2017 e del 6 febbraio 2018, rispettivamente transitanti a 5.605 e 5.922 dollari.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Bitcoin


Elaborazione Ufficio studi di Money.it

Alla luce della rinnovata struttura tecnica a favore dei compratori si potrebbero implementare strategie di matrice rialzista ai prezzi attuali. Lo stop loss in questo caso potrebbe essere collocato poco al di sotto del minimo registrato ieri, più precisamente a 3.723,5, livello che se violato al ribasso comprometterebbe la view positiva sulla criptovaluta.
Un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato mediante la proiezione dell’estensione della figura triangolare precedentemente menzionata, a 5.332,37 dollari. Un target finale, invece, potrebbe essere identificato in prossimità dell’area resistenziale a 5.605 dollari.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Bitcoin

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.