Analisi Borsa Italiana: titoli bancari sotto assedio

Secondo l’ultima analisi condotta dall’Ufficio Studi di Money.it sulle posizioni nette corte pubblicate da Consob, si nota un generale aumento dell’esposizione ribassista dei fondi sui titoli bancari del Belpaese

Analisi Borsa Italiana: titoli bancari sotto assedio

Ancora una settimana all’insegna delle vendite sull’indice FTSE Mib, che in questa ottava lascia sul terreno l’1,77%, avvicinandosi sempre più al supporto di 20.236 punti. Tale fragilità si rispecchia nelle posizioni nette corte dei fondi.

L’Ufficio studi di Money.it ha condotto la consueta analisi delle posizioni nette corte (PNC) sulla base dei dati pubblicati il 5 ottobre da Consob.

Rispetto alla scorsa settimana, l’esposizione degli hedge fund è incrementata sui titoli bancari.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Osservando il grafico, si nota che rispetto alla precedente ottava sono scese in modo importante le scommesse ribassiste su Saipem, che vede liberarsi dalla morsa dei fondi l’1,27% del capitale sociale.

Come anticipato, si evince subito come sia peggiorata la situazione sui titoli bancari, con particolare riferimento a Banco BPM che vede aumentata la pressione ribassista dell’1,03% sul capitale, e UBI, dove gli hedge fund aumentano la loro fame di short di una posizione netta corta e dello 0,79% del capitale.

Tra le variazioni più importanti rispetto alla scorsa ottava spicca OVS: la società vede aumentato il capitale preda dei fondi dell’1,13%. Accresce di 2 unità anche il numero di posizioni nette corte in essere.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

In generale, si può osservare come Banco BPM, Azimut e BPER Banca restino le società che i fondi preferiscono shortare. Banco BPM presenta 8 posizioni nette corte per un totale del 9,31% di capitale sotto assedio dagli istituzionali.
Azimut si trova invece a fare i conti con 8 posizioni corte e l’8,66% di capitale occupato dalle scommesse ribassiste dei fondi.
Situazione complessa anche per BPER Banca, che ha il 7,52% di capitale sotto scacco degli hedge fund e 9 posizioni corte in essere.

New entry nella nostra classifica data da Banca Ifis: l’istituto di credito esordisce con una posizione netta corta e lo 0,52% di capitale. Su Generali si riduce invece al di sotto dello 0,50% la quota di capitale tenuta sotto la morsa dei fondi.

Il focus sui fondi


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Per quanto riguarda i fondi istituzionali, salta subito all’occhio l’aumento della quota di short di Marshall Wace, che rispetto alla scorsa ottava incrementa la sua quota di ribassi di una posizione ribassista e dell’1,86% di capitale delle quotate a Piazza Affari.
Vale la pena citare anche Renaissance Technologies che aumenta la sua scommessa ribassista di 2 posizioni corte e dello 0,91% per quanto riguarda la quota di capitale tenuta sotto la morsa della speculazione.
Si riduce invece di 3 posizioni nette corte e dell’1,63% di capitale la posizione di Old Mutual Global Investors.

Si aggiungono al nostro elenco World Quant, che rientra in gioco con 2 posizioni short in essere e tenendo sotto scacco l’1,11% di capitale delle società del Belpaese, e JPMorgan Asset Management, con una posizione corta e lo 0,63% di capitale.
Elliott Capital Advisors, Oxford Asset Management, Highbridge Capital Management, Exane Asset Management, MOMentum Alternative Investments e Viking Global Investors: lunga la lista dei fondi che riducono la pressione ribassista sul nostro Paese al di sotto dello 0,50% di capitale.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Il fondo che continua a dominare la nostra classifica è AQR, con 8 posizioni corte in essere e l’11,26% di capitale sociale detenuto per gli short su Piazza Affari.

Riduce il gap Marshall Wace, con 9 posizioni nette ribassiste e l’11,18% di capitale. Al terzo posto, con un notevole distacco c’è Engadine Partners, che comunica a Consob di avere 4 posizioni nette corte corrispondenti al 5,82% di capitale delle quotate sui listini italiani.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.