L’allarme del Nobel Shiller: situazione simile al 1929

Il premio Nober Robert Shiller sull’azionario: l’attuale mercato rialzista somiglia pericolosamente a quello che ha preceduto il crollo del ’29

L'allarme del Nobel Shiller: situazione simile al 1929

Il mercato rialzista più lungo della storia potrebbe presto invertire la propria rotta.

Ne è convinto Robert Shiller, premio Nobel per l’Economia, che ha paragonato il più recente andamento di Wall Street con quello osservato negli anni precedenti al crollo del 1929.

Un confronto interessante, dal quale sono emerse diverse somiglianze che hanno portato Shiller a prevedere un prossimo esaurimento dell’euforia oggi esistente sul mercato azionario.

Wall Street come negli anni ’20: parla il premio Nobel

Il 1929, ha ricordato Shiller, è stato da molti considerato come il momento esatto in cui il mercato ha scritto la parola fine sui ruggenti anni ’20. Tra maggio e settembre di quell’anno, passato alla storia come uno dei peggiori di sempre, Wall Street ha guadagnato più del 30% ed ha messo a segno performance stupefacenti.

Dall’inizio del 1928 al 24 ottobre 1929 (il tristemente noto giovedì nero) l’S&P 500 è avanzato (su nuovi massimi) di circa 50 punti percentuali, 23 dei quali sono stati bruciati dallo stesso indice nelle successive 5 sedute.

Un crollo imponente quello del 1929, al quale ha fatto seguito una nuova fase di crescita del mercato particolarmente evidente a partire dal 2009. Dai minimi di marzo di quell’anno, l’S&P ha recuperato il 334% senza mai rientrare in territorio ribassista.

Queste dinamiche e il lungo rimbalzo, secondo Robert Shiller, non rispecchiano in pieno i fondamentali del mercato.

“Non siamo esattamente in quella situazione ma abbiamo un mercato che è cresciuto ininterrottamente dal 2009. C’è dunque qualcosa di quello spirito oggi”,

ha affermato il premio Nobel aggiungendo:

“È qualcosa che riguarda il capitalismo e la predisposizione delle persone a correre rischi: abbiamo un modello nella Casa Bianca”.

Anche la bolla dot-com degli anni Novanta, secondo Shiller, ha condiviso in parte questo sentiment rialzista che tuttavia, mancando di veri e propri fondamentali, non potrà durare in eterno. Per dirla con le stesse parole del premio Nobel, prima o poi l’euforia finirà.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.