Aifa, via libera ai vaccini contro Omicron: per chi è consigliato

Giorgia Bonamoneta

05/09/2022

06/09/2022 - 09:41

condividi

Via libera ai vaccini bivalenti anche in Italia. A settembre sarà possibile vaccinarsi contro il Sars-CoV-2 e tutte le sue varianti. Saranno coinvolti i medici di famiglia nella vaccinazione.

Aifa, via libera ai vaccini contro Omicron: per chi è consigliato

Aifa ha dato il via libera ai vaccini contro il Sars-CoV-2 e le sue innumerevoli varianti e sottovarianti. La decisione dell’Agenzia italiana del farmaco è arrivata oggi, lunedì 5 settembre, dopo che il 1° settembre è arrivato il via libera da parte dell’Agenzia europea del farmaco (Ema)

Il vaccino contro il Covid e le sue varianti sarà distribuito a tutti, a partire dai 12 anni. Non sarà obbligatorio, ma è fortemente consigliato a tutti gli over 60 e chi rientra nella cosiddetta categoria protetta. Il vaccino bivalente sarà efficace anche contro Omicron e le sue sottovarianti, riportando la copertura e l’efficacia dei vaccini in alto prima della stagione fredda.

I vaccini bivalenti saranno disponibili in Italia nei prossimi giorni e secondo le prime stime arriveranno non oltre la fine del mese, almeno secondo quanto ipotizzato dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Tra i vaccini in arrivo in Italia ci saranno i vaccini bivalenti Comirnaty e Spikevax, precedentemente approvati come dose booster, che hanno dimostrato la capacità di indurre una risposta anticorpale maggiore di quella del vaccino monovalente originario sia nei confronti della variante Omicron BA.1 che delle varianti BA.4 e BA.5.

Aifa dice sì ai vaccini bivalenti: sono efficaci e sicuri

I dettagli sulla distribuzione dei vaccini bivalenti arriveranno nei prossimi giorni, quando uscirà la circolare ufficiale della decisione dell’Aifa. Al momento sappiamo che l’Agenzia del farmaco italiana ha confermato l’arrivo dei vaccini bivalenti Comirnaty e Spikevax contro il Covid e le sue sottovarianti.

Roberto Speranza su In mezz’ora su Raitre ha anticipato il via libera, confermando che sarà disponibile già a partire dai prossimi giorni, per una distribuzione avviata entro e non oltre settembre. La gestione sarà affidata alle farmacie e ai medici di famiglia, con sempre meno hub appositi, anche in considerazione dei bassi numeri raggiunti dalla campagna vaccinale con la quarta dose.

Vaccini bivalenti: a chi sono raccomandati

Sia l’Agenzia europea che quella italiana del farmaco hanno sottolineato come le categorie più a rischio siano ancora gli over 60 e gli immunodepressi, oltre a tutti coloro che rientrano nelle cosiddette categorie protette.

In via prioritaria saranno queste le categorie alle quali suggerire la vaccinazione. Tutti gli altri soggetti, dai 12 anni in su, possono comunque vaccinarsi con la dose booster su consiglio del medico o come scelta individuale, ha detto il Comitato tecnico scientifico.

Con la pubblicazione della circolare saranno resi noti i dettagli della campagna vaccinale e le modalità di somministrazione, che dovrebbero coinvolgere i medici di famiglia. Dopo il fallimento della somministrazione della quarta dose per i più fragili, si tenta l’opzione del consiglio del medico di famiglia.

Nel frattempo l’Ema ha dato il via libera anche ai vaccini bivalenti studiati da Pfizer e Moderna sul ceppo originario del virus (quello di Wuhan) e sulla variante Omicron 1. Come Scrive il Sole 24 Ore, la conferma di ulteriori vaccini potrebbe arrivare già nel corso di questo mese.

Argomenti

# Ema
# AIFA

Iscriviti a Money.it