Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

Nato a Roma, classe 1990. Dopo aver conseguito la laurea specialistica in Corporate Finance presso l’Università degli Studi di Roma Tre si trasferisce a Milano dove inizia a lavorare come analista finanziario presso Market Insight dove segue sia l’analisi fondamentale che tecnica.

Nel giugno 2016 entra in Brown Editore (Finanzaonline.com, Finanza.com, Borse.it e Wallstreetitalia.com) in qualità di redattore e analista dell’ufficio studi. Nel corso di questa esperienza sviluppa prodotti editoriali per le principali realtà del trading online e del risparmio gestito italiano, curando alcune sezioni del mensile Wall Street Italia magazine.

Da febbraio 2018 entra in Money.it come analista finanziario, seguendo anche qui l’analisi tecnica, fondamentale, i mercati finanziari, il mondo del risparmio gestito e consulenza finanziaria.

Italia: mercati favorevoli a governo di garanzia, caos con elezioni anticipate

Italia: mercati favorevoli a governo di garanzia, caos con elezioni anticipate

Pubblicato il 21 agosto 2019 alle 10:55

L’alternativa che piace di più ai mercati consiste nella formazione di un governo di garanzia chiamato dal Presidente della Repubblica per implementare la legge di Bilancio 2020. Elezioni anticipate potrebbero portare a rinnovata incertezza e volatilità sui mercati

Lo spread festeggia la crisi di governo. I motivi

Lo spread festeggia la crisi di governo. I motivi

Pubblicato il 21 agosto 2019 alle 10:07

Il governo va in crisi e lo spread scende: gli investitori scommettono su un governo di garanzia promosso dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che implementi la legge di Bilancio 2020 all’insegna della cooperazione con l’Ue

Arriverà dall'Asia la prossima crisi del debito? Per McKinsey sì

Arriverà dall’Asia la prossima crisi del debito? Per McKinsey sì

Pubblicato il 20 agosto 2019 alle 16:43

McKinsey ha esaminato i bilanci di oltre 23.000 società in undici paesi dell’area Asia-Pacifico e ha riscontrato che le imprese nella maggior parte dell’Asia affrontano «stress significativi» nel servire le proprie obbligazioni

Oro: obiettivo a 1.800 dollari se permangono rischi geopolitici

Oro: obiettivo a 1.800 dollari se permangono rischi geopolitici

Pubblicato il 20 agosto 2019 alle 12:03

Parla il gestore: “Se le posizioni dovessero salire a 400mila contratti netti lunghi, il nostro modello indica che i prezzi dell’oro potrebbero salire a 1.875 dollari l’oncia, vicinissimi al prezzo più alto di sempre toccato il 5 settembre del 2011”