Zingaretti copia Grillo e lancia il reddito universale

Mario D’Angelo

20/04/2020

17/05/2021 - 12:11

condividi

Nicola Zingaretti propone la sua versione del reddito universale, rilanciata da Grillo qualche settimana fa

Zingaretti copia Grillo e lancia il reddito universale

Zingaretti scopre il reddito universale. Il segretario del Partito Democratico, da poco guarito dal coronavirus, ha detto come vorrebbe utilizzare gli aiuti dell’Europa, quando si sarà raggiunto il consenso sulla formula con cui questi dovrebbero arrivare.

Zingaretti: “Investire su dimensione sociale”

È tempo di “investire sulla dimensione sociale”, ha detto il segretario dem e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti nel corso dell’inaugurazione della Rsa Covid di Genzano, ripreso dall’agenzia Adnkronos. La struttura servirà ad ospitare esclusivamente malati COVID-19 che non necessitano di cure ospedaliere.

Per Zingaretti, è necessario “dire la verità alle persone”. I problemi economici causati dalla crisi dovuta al coronavirus “saranno drammatici, molti perderanno il lavoro”, altri ancora vedranno la propria azienda “messa a rischio”.

PD, Zingaretti lancia reddito universale

Per questo il Governo deve mandare un messaggio di unità: “nessuno rimarrà solo”. Zingaretti rilancia così una delle proposte bandiera del M5S, ripresa in uno dei momenti più drammatici dell’epidemia proprio da Beppe Grillo, all’inizio del mese di marzo.

“Quindi dovranno esserci strumenti come un reddito universale per chi si trova a rischio di povertà e sostegno a imprese, commercianti, artigiani, industriali, affinché affrontino la situazione che abbiamo davanti non da soli”.

La proposta di Zingaretti appare dunque già monca rispetto a quella di Grillo, dato che si configura come un “reddito universale” limitato che si accompagnerebbe immediatamente a un piano più ampio di misure in sostegno all’economia.

Un pacchetto che non potrebbe vedere la luce senza Bruxelles: “Per questo abbiamo bisogno dell’Europa, perché insieme ce la faremo sicuramente”.

Appare evidente, comunque, che la polemica infinita sulla configurazione degli aiuti - MES, SURE, eurobond, etc - non permette al dibattito politico di orientarsi sul modo di utilizzare il denaro.

Quanto costerà il reddito d’emergenza

Intanto l’INPS, con la voce del presidente Pasquale Tridico, ha detto quanto potrebbe costare il reddito d’emergenza per tutti coloro che sono stati esclusi dalle altre misure.

La platea dei beneficiari, ha fatto sapere Tridico nel corso dell’audizione in commissione Lavoro alla Camera, dovrebbe essere di circa 1 milione di nuclei familiari, per un totale di 2,5 o 3 milioni di persone interessate. La spesa sarebbe “importante”, pari a circa “2 miliardi di euro”.

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.