Xi Jinping: chi è e quanto guadagna il leader cinese

Andrea Pastore

23 Ottobre 2021 - 21:38

condividi

L’uomo alla guida della Cina è un milionario? Vediamo nel dettaglio chi è e quanto guadagna Xi Jinping.

Xi Jinping: chi è e quanto guadagna il leader cinese

Uno dei nomi più importanti della Cina è Xi Jinping, l’attuale Presidente della Repubblica Popolare Cinese. In carica dal 2013, Xi è sotto l’occhio dei riflettori da quando la Cina si è mostrata in tutta la sua forza preoccupando per prime le super potenze mondiali, tra cui gli Stati Uniti.

La lunga carriera nel partito ha contribuito a far raggiungere l’apice della società cinese al figlio di uno dei più temibili dei Principi Rossi, il gruppo di famiglie da cui Xi Jinping discende.

Militare, ingegnere, politico, dopo 13 volte è riuscito a superare l’esame di ammissione al partito (in Cina sono previsti degli esami per far parte dell’organizzazione), Xi è riuscito a distinguersi scalando le vette del potere.

Chi è l’uomo che sta guidando il dragone cinese nell’affermazione a livello planetario?

Chi è Xi Jinping

Membro e attivista del Partito comunista cinese sin da giovane, Xi fa parte del gruppo dei Taizi, ovvero i c.d. “Principi Rossi”, che riunisce i figli e i nipoti dei protagonisti della “Lunga marcia” e della vittoria del 1949.

Figlio del veterano comunista Xi Zhongxun, da adolescente fu esiliato nella contea di Yanchuan in seguito all’epurazione di suo padre durante la Rivoluzione culturale - quando Mao tentò di recuperare la presa sul partito e che vide delle purghe di ex-rivoluzionari - dove visse in una grotta vicino al villaggio di Liangjiahe, per poi unirsi al PCC dove lavorò alla segreteria locale del partito.

Dopo la laurea in Ingegneria chimica è stato segretario di Geng Biao, militare, ambasciatore della Repubblica e quadro del Partito Comunista Cinese. In seguito ha ricoperto incarichi dirigenziali in diverse province, per poi divenire governatore del Fujian nel 1999.

Xi Jinping fa parte del Comitato centrale del partito dal 2002. Nel 2007, quando è stato eletto nel Comitato permanente dell’ufficio politico e posto alla guida della segreteria del Partito, la sua carriera ha preso l’ascesa. Diventa Vicepresidente della Cina intorno al 2008 e della Commissione militare centrale (CMC) del Partito comunista dal 2010.

Nel 2012 diventa segretario del Partito Comunista e raggiunge la Presidenza della Commissione militare, l’ultimo step è dietro l’angolo. Infatti, nel 2013, il segretario del partito succede a Hu Jintao nella carica di Presidente della Repubblica Popolare Cinese.

È stato riconfermato il 2017 dal XIX congresso come leader della Cina. Dopo la riforma costituzionale che riguarda l’eliminazione del vincolo dei due mandati per il Presidente della Repubblica approvata nel 2018, Xi Jinping sembra essere l’uomo a guidare la nuova fase del nuovo socialismo con caratteristiche cinesi.

Quanto guadagna il Presidente della Cina?

Xi Jinping ed altri membri del partito hanno avuto ultimamente un aumento sullo stipendio del 62 %. Prima di questo aumento, il Presidente della Cina guadagnava circa 8.000 euro all’anno, pari a circa 60.000 yuan.

Dopo l’aumento sullo stipendio, Xi guadagna 17.500 euro annuali, circa 130.000 yuan: un bel gruzzolo per il leader del dragone. Il patrimonio netto si aggira intorno agli 1,5 miliardi di dollari.

Xi Jinping rimane uno dei politici meno pagati al mondo, complice anche la valuta e la congiuntura salariale ed economica cinese, che proprio Xi ha ribadito di dover continuare a sviluppare puntando sul mercato interno.

Lo stipendio medio in Cina si aggira intorno agli 800 euro, 500 in meno di quello italiano. Prima del bonus sullo stipendio, Xi Jinping guadagnava in media come un cittadino cinese, dopo l’aumento siamo a più del doppio.

Argomenti

Iscriviti a Money.it