Volano le azioni Volkswagen (+3,50%): così l’azienda ridimensiona il diesel-gate

Francesco Lucchetti

10/12/2015

10/12/2015 - 11:03

condividi
Volano le azioni Volkswagen (+3,50%): così l’azienda ridimensiona il diesel-gate

Volkswagen ha reso noti i risultati delle indagini interne relative alle emissioni di gas inquinanti delle proprie automobili e ridimensiona il diesel-gate: le auto coinvolte sarebbero molte meno di quanto previsto e il titolo nella Borsa di Francoforte mette le ali, guadagnando il 3,50%.

Lo scandalo che aveva travolto le azioni Volkswagen e fatto temere seriamente il peggio per l’azienda di Wolfsburg si è quindi ridotto di intensità e l’indice DAX 30 tedesco ne beneficia in misura notevole, recuperando parte delle perdite di ieri.

Diesel-gate ridimensionato: le auto coinvolte

Se lo scandalo delle emissioni truccate per Volkswagen non si può dire ancora superato, il suo ridimensionamento è certo un’ottima notizia. I modelli coinvolti sarebbero soltanto nove, mentre in totale le automobili che superano i livelli consentiti di emissioni inquinanti sarebbero “solo” circa 36 mila, contro la precedente stima spaventosa di 800 mila.

Le dichiarazioni di Volkswagen

Sarebbero quindi pronte alla commercializzazione tutte le vetture parcheggiate in attesa del via libera e, in merito alla vicenda, l’azienda si è così espressa:

“E’ adesso chiaro che in quasi tutti i modelli le emissioni effettive di CO2 corrispondono ai valori indicati. Questo significa che queste vetture possono essere commercializzate e vendute senza alcuna limitazione. Il sospetto che le cifre sui consumi di carburante delle vetture attualmente prodotte siano state modificate illegalmente non è stato confermato. Nelle misurazioni effettuate abbiamo trovato lievi differenze solo in nove variandi di modelli del brand Volkswagen”.

Queste dichiarazioni naturalmente non possono oscurare i fatti avvenuti e confermati pubblicamente dagli stessi vertici di Volkswagen nei mesi passati, ma la notizia è una boccata d’ossigeno per l’azienda, per i suoi dipendenti e per l’industria europea.

Porsche: vendite record nel 2015

Buone notizie per il gruppo Volkswagen giungono anche dal fronte Porsche: le immatricolazioni nel periodo compreso tra gennaio e novembre sono salite a 209.894 automobili, oltrepassando per la prima volta la soglia delle 200 mila vendite. Il contributo maggiore al record è stato dato da Cina (+14%) ed Europa (+10%), mentre negli Stati Uniti si è registrata una riduzione delle immatricolazioni del 5%.

Azioni Volkswagen: cosa aspettarsi?

Dopo aver guadagnato circa il 5% ieri, il titolo Volkswagen guadagna in questo momento un altro 3,50% e si porta oltre la soglia di 136 € ad azione. Questo significa un balzo del 55% da quando l’azienda di Wolfsburg è stata travolta dallo scandalo del diesel-gate e i livelli precedenti sono in realtà molto vicini: oltre il prezzo di 140 c’è un notevole gap fino a quota 163 che attende di essere colmato e potrebbe essere un grande traguardo per il 2015. In caso di ripiegamento, saranno invece da valutare i supporti di 132, 127,80 e 124,40.

Partner

Cambio generazionale

Strumenti e opportunità per le imprese

5 ottobre 2023

Swiss Chamber, via Palestro 2 - Milano

Commenta:

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.