Versamento IVA, scadenza 16 Marzo: contribuenti, modalità e codici tributo per il modello F24

Doppio appuntamento al 16 Marzo per il pagamento dell’IVA di cui si paga, questo mese, sia la quota mensile che la quota per la prima rata degli importi dovuti per il 2014.

Il mese di Marzo è un mese ricco di scadenze e di adempimenti fiscali. Tra quelli maggiormente temuti dal contribuenti vi è sicuramente la data del 16 Marzo, il momento in cui i contribuenti in regime di Partita IVA ordinario saranno chiamati a versare sia la quota mensile dovuta per mese di Febbraio, sia dell’IVA dovuta per il 2014, risultante dalla dichiarazione annuale. Ecco quali sono le specifiche relative ai differenti versamenti e i codici tributo da utilizzare per il modello F24.

IVA mensile
Entro il 16 Marzo deve essere espletata la liquidazione e il versamento dell’IVA relativa al mese precedente, dai contribuenti IVA mensili. In questo caso il Modello F24 può essere compilato e versato esclusivamente in modalità telematica e va compilato utilizzando il

Codice Tributo Denominazione
6002 Versamento Iva mensile febbraio

I riferimenti normativi da tenere presenti in questo caso sono il D.P.R. 100/1998, artt. 1 e 2; il DPR 633/1972, artt. 27 e 38 e il D.lgs. 241/1997, artt. 17, 18, 19.

Un secondo caso previsto per la liquidazione e il versamento dell’IVA relativa al mese precedente, quindi dovuta per il mese di Febbraio, è quello dei contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità (optando per il regime previsto dall’art. 1, comma 3, del DPR 100/1998). Anche in questo caso il Modello F24 va compilato esclusivamente per via telematica e deve essere utilizzato il

Codice Tributo Denominazione
6002 Versamento Iva mensile febbraio

I riferimenti normativi da tenere presenti in questo caso sono il DPR 100/1998, artt. 1 e 2; il DPR 633/1972, artt. 27 e 38 e il D.Lgs. 241/1997, artt. 17, 18, 19.

IVA Annuale
Entro il 16 Marzo i contribuenti IVA sono tenuti anche al versamento, in un’unica soluzione o come prima rata, dell’IVA relativa al 2014, risultante dalla dichiarazione annuale. In questo caso si intende la Dichiarazione IVA presentata in forma autonoma che dà diritto al versamento dell’IVA senza l’applicazione della maggiorazione prevista a titolo di interesse corrispettivo. Anche in questo caso il versamento tramite modello F24 viene effettuato esclusivamente con modalità telematiche e deve essere compilato utilizzando il

Codice Tributo Denominazione
6099 Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale

I riferimenti normativi in tal senso, da tenere presenti sono il DPR 633/1972 art. 30; il DPR 542/1999, art. 6 e il D. Lgs. 241/1997, artt. 17, 18, 19 e 20.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \