Vaccino Moderna, chiesta sospensione per gravi reazioni allergiche: cosa succede

Martino Grassi

19/01/2021

19/01/2021 - 15:03

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’epidemiologo statale della California ha raccomandando la sospensione della somministrazione di un lotto di vaccini di Moderna dopo che è stato registrato numero più alto del solito di possibili reazioni allergiche.

Vaccino Moderna, chiesta sospensione per gravi reazioni allergiche: cosa succede

In California, l’epidemiologo statale ha raccomandato di sospendere la somministrazione e la distribuzione di un lotto di vaccini prodotti da Moderna, composto da 330.000 dosi, dopo che è stato notato un numero “superiore al solito” di persone che hanno mostrato i segni di una possibile grave reazione allergica.

L’esortazione della dottoressa Erica S. Pan arriva in uno dei peggiori momenti per la California alle prese con uno dei peggiori focolai degli Stati Uniti. Le cifre delle nuove infezioni giornaliera spaventa molto, attestandosi ad una media di 40.000 persone al giorno, e ora si teme un collasso del sistema sanitario.

Vaccino Moderna sospeso in California per reazioni allergiche

La California ha suggerito di sospendere la somministrazione e la distribuzione di un lotto di vaccini prodotti da Moderna dopo la raccomandazione dell’epidemiologo di Stato, Erica S. Pan, “per un’estrema abbondanza di cautela. Per diverse persone infatti si sono rese necessarie delle cure mediche entro le 24 ore dalla somministrazione dell’antidoto, che faceva presupporre una grave reazione allergica.

Proprio per questo motivo i funzionari hanno raccomandato di non utilizzare altri vaccini fino a quando non sarà completata un’indagine, ha fatto sapere il dipartimento della salute la scorsa domenica, tramite un comunicato. Secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, si ha un sospetto caso di reazione allergica grave se per un paziente si rende necessaria l’ospedalizzazione o la somministrazione di epinefrina.

Le sospette reazioni allergiche hanno avuto luogo nella contea di San Diego, al Petco Park, ha precisato Darrel Ng, il portavoce del Dipartimento della sanità pubblica della California, precisando che un numero “più alto del solito” di pazienti a cui è stato somministrato il vaccino sembrava soffrire di reazioni allergiche.

Il dottor Eric McDonald, direttore dell’epidemiologia della contea di San Diego, ha dichiarato aggiunto nel corso di una conferenza stampa online che le operazioni al Petco Park hanno subito un rallentamento dopo che sei operatori sanitari hanno manifestato reazioni allergiche dopo la somministrazione del vaccino: “Quel numero, raggruppato insieme, era leggermente superiore al previsto nel periodo di tempo considerato”.

Il lotto sotto osservazione è il numero 041L20A che comprende più di 330mila dosi del vaccino Moderna distribuite a 287 fornitori di vaccini in tutto lo stato della California. Moderna tuttavia ha assicurato che “non è a conoscenza di reazioni avverse comparabili” da nessun altro centro di vaccinazione che ha a disposizione vaccini dello stesso lotto.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories