Vaccino Covid, una sola dose per i guariti: l’ipotesi

Martino Grassi

14/02/2021

16/07/2021 - 12:53

condividi

L’alta autorità della Salute francese ha raccomandato la somministrazione di una sola dose di vaccino ai pazienti guariti dal Covid.

Vaccino Covid, una sola dose per i guariti: l'ipotesi

La Francia ha raccomandato la somministrazione di una sola dose di vaccino nei pazienti guariti dal coronavirus. La notizia è stata diffusa lo scorso venerdì dall’alta autorità della Salute francese, il massimo istituto pubblico francese che si occupa della sanità.

Si tratta del primo Paese al mondo che ha formulato questo tipo di raccomandazione, che tuttavia deve ancora essere approvata ufficialmente dal governo.

Vaccino Covid, in Francia una sola dose ai guariti

L’alta autorità della Salute ha raccomandato di somministrare una sola dose di vaccino alle persone risultate positive al coronavirus. L’ipotesi era già stata sollevata da vari scienziati, ma per il momento non era mai arrivata un’esortazione ufficiale.

Stando alle linee guida dell’Istituto, la dose del vaccino dovrà essere somministrata almeno tre mesi dopo la fine dell’infezione e preferibilmente dopo i sei mesi. Al momento infatti si stima che la protezione garantita dagli anticorpi prodotti durante l’infezione permanga per questo lasso di tempo.

Il parere favorevole di una sola dose di vaccino per i guariti è dovuta la fatto che “queste persone hanno già elaborato in occasione dell’infezione una memoria immunitaria. La dose unica di vaccino svolgerà il ruolo di richiamo, precisano i componenti dell’Authority.

La raccomandazione varrà per tutte le persone che sono risultate positive dal coronavirus e che hanno sviluppato una reazione immunitaria producendo gli appositi anticorpi, quindi sia gli asintomatici che le persone che hanno manifestato dei sintomi, anche in forma grave, del Covid.

La situazione vaccini in Francia

Qualora il governo francese dovesse approvare questa raccomandazione, il Paese potrebbe risparmiare molte dosi di vaccino e dunque potrebbe ampliare la platea delle persone immunizzate.

Dopo una partenza flop della campagna di vaccinazione, adesso nel Paese si sta procedendo con l’immunizzazione di quante più persone possibili. Al momento in Francia sono già stati vaccinati più di due milioni di abitanti di cui 600.000 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Argomenti

Iscriviti a Money.it