Vaccino Covid Toscana: come prenotare e dove andare

Laura Pellegrini

30 Marzo 2021 - 16:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Come prenotare il vaccino Covid in Toscana: il calendario delle prenotazioni, come funziona il portale della Regione e dove andare per la somministrazione. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Vaccino Covid Toscana: come prenotare e dove andare

Dopo le polemiche e i ritardi nella somministrazione dei vaccini Covid in Toscana, la Regione cerca di risollevarsi e di implementare le vaccinazioni per arrivare a immunizzare tutti gli over 80 entro il 25 aprile. Un obiettivo che anche il governatore Giani e l’assessore alla Sanità regionale ritengono prioritario.

Per prenotare il vaccino in Toscana è necessario utilizzare la piattaforma a disposizione per i cittadini che hanno diritto alla somministrazione di AstraZeneca, mentre gli anziani over 80 vengono contattati direttamente dal proprio medico di famiglia per fissare un appuntamento.

Sul portale della Regione Toscana è possibile anche segnalare la propria disponibilità a vaccinarsi e accedere alle liste di riserva, quelle a cui si attinge se a fine giornata avanzano delle dosi.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla prenotazione del vaccino in Toscana: chi ne ha diritto, come funziona la piattaforma e dove bisogna andare per effettuare la somministrazione.

Vaccino Covid Toscana: chi può prenotare

La Toscana ha reso disponibile il piano vaccini regionale per delineare quali sono le categorie di soggetti che hanno diritto alla somministrazione e quali modalità sfruttare per la prenotazione del vaccino.

Nella prima fase - ormai conclusa- è stato vaccinato tutto il personale sanitario e socio-sanitario, seguito dagli operatori della rete emergenza-urgenza e dal volontariato addetto al trasporto pazienti. Subito dopo è toccato agli ospiti delle RSA e a tutto il personale impiegato nelle strutture socio-assistenziali, oltre agli anziani over 80, per i quali sono ancora in corso le somministrazioni.

A queste categorie di soggetti, compresi i cittadini fragili o i soggetti con disabilità grave sono stati somministrati i sieri di Pfizer o Moderna, mentre le modalità di prenotazione erano variabili tra portale regionale e contatto diretto dai medici di famiglia.

Una volta terminata l’immunizzazione dei soggetti over 80, si proseguirà con la fase due, che prevede le somministrazioni per i cittadini tra i 70 e i 79 anni, che potranno prenotarsi sull’apposito portale per ricevere AstraZeneca. Parallelamente a questi, sono aperte anche le prenotazioni del vaccino per il personale scolastico (docente e non docente), le forze armate e di polizia.

Prenotazione vaccino Covid Toscana per over 80

I cittadini anziani con più di 80 anni non dovranno prenotare il vaccino Covid dal portale regionale, ma verranno contattati direttamente dal medico di famiglia, che fisserà un appuntamento per la somministrazione dei sieri Pfizer o Moderna.

Per chi non ha la possibilità di muoversi o essere accompagnato, la somministrazione avverrà a domicilio.

Prenotazione vaccino Covid Toscana online: come fare

Per alcune categorie di soggetti, la prenotazione del vaccino Covid avviene solo online tramite la piattaforma a disposizione dalla Regione.

In particolare, devono prenotare il vaccino le seguenti categorie di soggetti:

  • personale scolastico e universitario, docente e non docente;
  • cittadini nati tra il 1941 e il 1951 (che non hanno ancora compiuto 80 anni);
  • soggetti estremamente vulnerabili (solo per la registrazione);
  • forze armate e di polizia.

Attraverso il portale sarà possibile fissare una data, un orario e un luogo per la somministrazione del vaccino. Per effettuare la prenotazione è necessario scegliere la categoria di soggetto entro la quale ci si colloca, inserire nome, cognome, codice fiscale, email, numero di cellulare dove ricevere gli SMS di conferma appuntamento.

Prenotazione come “riserva”: cos’è e come funziona

A partire da lunedì 29 marzo si potrà accedere al portale regionale di prenotazione dei vaccini in Toscana e scegliere l’opzione “Riserva”. Ciò significa che le persone che rientrano in una delle quattro categorie (sopra elencate) per le quali sono aperte le prenotazioni, ma non hanno trovato disponibilità, possono riservare una dose di vaccino non appena saranno disponibili nuovi slot di prenotazione.

Il bottone “Riserva”, quindi, inserisce automaticamente i cittadini nelle liste di riserva alle quali attingere nel caso in cui a fine giornata fossero avanzate delle dosi di vaccino.

Scegliendo questa opzione verrà richiesto un numero di telefono per essere contattati nel caso di possibile somministrazione, ma sarà necessario recarsi presso il luogo della vaccinazione entro 30 minuti. Quando una persona, inserita nella lista di riserva, riceve il vaccino, viene automaticamente cancellata.

Vaccino Covid Toscana: dove andare e cosa portare

Nel giorno di somministrazione del vaccino, fissato dal medico di famiglia per gli over 80 o scelto tra le disponibilità sul portale dedicato, occorre presentarsi presso il luogo prestabilito muniti di un documento di identità, la tessera sanitaria e un documento/attestato/tesserino di appartenenza alla categoria selezionata.

Dopo la somministrazione occorre attendere circa 15 minuti per verificare eventuali reazioni avverse.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories