Unreal Engine 5: uscita, specifiche e demo del motore grafico di PS5 e Xbox Series X

Cos’è l’Unreal Engine 5 e perché è importante: uscita, specifiche tecniche e console compatibili con il motore grafico next gen (che vedremo nei giochi PS5 e Xbox Series X, ma non solo).

Unreal Engine 5: uscita, specifiche e demo del motore grafico di PS5 e Xbox Series X

Come saranno i giochi PS5 e Xbox Series X? Ce lo svela l’Unreal Engine 5: il motore grafico di nuova generazione realizzato da Epic Games (sì, gli stessi di Fortnite) si presenta in una demo e ci permette di dare un primo sguardo a come saranno i giochi next gen in arrivo a fine anno.

Epic Games ha rivelato molte delle specifiche tecniche dell’Unreal Engine 5, soffermandosi sia sulle caratteristiche, mostrate in una prima demo, sull’uscita e sulle console e titoli compatibili con quello che è, di fatto, uno dei motori grafici più importanti nel panorama videoludico attuale.

Tutti avranno infatti sentito parlare, o visto il logo, dell’Unreal Engine 4: il motore grafico è infatti uno dei più utilizzati attualmente nel mondo dei videogiochi e la nuova versione si prepara a indicare la linea da seguire, e la cifra stilistica, dei giochi di prossima generazione su PlayStation 5 e Xbox Series X. Ecco cosa c’è da sapere.

Unreal Engine 5: caratteristiche e specifiche tecniche

Abbiamo visto la demo tecnica dell’Unreal Engine 5 in un breve filmato di appena nove minuti che non ha mancato di accendere l’attenzione degli utenti.

Fulcro principale del nuovo Unreal Engine 5 sarà la tecnologia Nanite: grazie a quest’ultima il motore di gioco si muoverà attraverso il supporto di texture 8K e milioni di triangoli per poligono: i dettagli la faranno da protagonista permettendo di avere scenografie sempre più realistiche e ricche di dettagli.

La demo tecnica mostrata in questo è impagabile, vediamo dettagli e rifiniture mai viste prima, senza sbavature: il filmato presentato era supportato dal futuro hardware di PS5, elemento che ha incuriosito non poco i giocatori in attesa di vedere rivelate tutte le potenzialità della nuova console.

Alla ricetta dell’Unreal Engine 5 si aggiungono il motore fisico Chaos, che permette di gestire la fisica degli elementi di gioco in modo preciso e reale, e la luminosità della tecnologia Lumen che gestisce in tempo reale la luce e i gli effetti di gioco. Arriva anche il suono, migliorato dal Convolution Reverb il cui compito è gestire i rumori e gli effetti audio come nella realtà: una funzione che gli sviluppatori di PS5, che tanto punta proprio sull’audio, e Xbox Series X dovranno saper sfruttare al meglio.

Infine c’è Niagara: questa tecnologia permette di gestire le particelle e sfrutterà gli altri elementi di Unreal Engine 5 per descrivere, e concretizzare, ambienti in piena armonia con gli elementi che lo compongono (insetti, polvere, acqua ed altro).

Unreal Engine 5: su quali console? Compatibilità e supporto

Analogamente a Unreal Engine 4 anche Unreal Engine 5 sarà in grado di scalare le proprie prestazioni a seconda della console di riferimento, sfruttandone al meglio le potenzialità adattandosi alla piattaforma scelta per giocare.

Versatilità è la parola d’ordine: Unreal Engine 5 potrà quindi essere adottato a tutte le console, anche quelle di attuale generazione come PS4, Xbox One e Nintendo Switch, e adattarsi anche al mobile per i giochi iOS e Android. Retrocompatibilità: sarà questo quindi l’altro elemento essenziale che permetterà di avere un’eventuale upgrade per tutti i giochi sviluppati con Unreal Engine 4, che di conseguenza godranno di un miglioramento unico.

Certo, il meglio lo avremo su PS5 e Xbox Series X (da cui ci si attende molto).

Unreal Engine 5: quando esce data d’uscita

Ci sarà ancora da aspettare per vedere l’Unreal Engine 5 diventare il sistema operativo di riferimento.

Si guarda al 2021 per i primi tool dedicati agi sviluppatori e agli studi di produzione a lavoro sui giochi di nuova generazione in uscita per PS5 e Xbox Series X (che attualmente operano con l’Unreal Engine 4).

Epic Games marcerà in questa direzione, cercando di fornire il prima possibile il nuovo motore grafico a tutti i progetti attualmente in lavorazione e sì, anche Fortnite godrà di del nuovo motore. C’è ancora da attendere quindi ma la demo non può non scatenare le fantasie di tutti i giocatori che non vedono l’ora di vedere come saranno i giochi di nuova generazione.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories