PS5: uscita, prezzo, giochi e caratteristiche della nuova PlayStation

PlayStation 5 uscirà nel 2020 a 499 euro, sì a retrocompatibilità e supporto 8K: le caratteristiche della nuova PS5. Tutto quello che c’è da sapere sulla prossima console Sony.

PS5: uscita, prezzo, giochi e caratteristiche della nuova PlayStation

Quando arriverà la nuova PS5? Sappiamo ormai che uscirà nel 2020, costerà 499$ (più di 500 euro), supporterà una risoluzione fino a 8K e il ray tracing e ci saranno sia giochi fisici che digitali. Il design ora è stato rivelato.

Molti i rumor su PlayStation 5 confermati che rispondono alle domande su data d’uscita, prezzo, caratteristiche, giochi e novità della prossima console di casa Sony.

La release della PS5 è uno degli argomenti più discussi degli ultimi tempi. Anzi, a dirla tutta, ci si chiede quando esce la nuova PlayStation da 5 anni circa, ossia dal rilascio della PS4 Pro (versione potenziata di PS4 Slim, con supporto al 4K).

In questo articolo, che verrà aggiornato periodicamente con le ultime notizie, facciamo il punto della situazione sulle novità della console next-gen Sony. Nel dettaglio scopriamo:

Quando esce PlayStation 5?

Senza un’ufficialità da parte di Sony è difficile dire con certezza quando uscirà la PlayStation 5, tuttavia diversi analisti si sono espressi sulla questione. Ad oggi, l’ipotesi più accreditata è che PS5 dovrebbe uscire l’anno prossimo, con date più gettonate che la vedono pronta al debutto nei negozi a novembre 2020.

Il noto analista Michael Patcher ha detto che molto probabilmente Sony rilascerà PS5 a novembre 2020. Ha aggiunto anche che la PS4 Pro diventerà il modello base PlayStation e vedrà una riduzione di prezzo. Tutto ciò avrebbe senso in quanto sarebbe in linea con le previsioni sul mercato della TV 4K negli Stati Uniti, che raggiungerà il 50%. “Penso che Sony abbia già predisposto il prossimo ciclo di console e che sappia già cosa deve fare”, ha detto l’analista.

Anche secondo Jason Schreier, news editor di Kotaku ed esperto del settore videogame, la PS5 uscirà nel 2020, così come sempre nel 2020 arriverà la nuova Xbox Scarlett. Schreier sostiene che sia Sony che Microsoft punteranno più in alto di 10.7 Teraflops, superando la potenza computazionale di Google Stadia, la piattaforma di streaming con cui Google è entrata ufficialmente nell’industria videoludica.

Un altro report di Ace Securities suggeriva Natale 2019 come lancio possibile, ma indicava potenziali problemi di produzione che potrebbero portare a un debutto vero e proprio nel 2020. Gli analisti sostiene anche che la PS5 sarà una “macchina ad alte prestazioni” che vanterà una “computer grafica di fascia alta”. Si dice anche che la PS5 disporrà di tecnologia per lo streaming dei giochi, consentendo di riprodurre video in streaming sul web come un film o una serie TV.

Ma se questi esperti hanno indicato nel 2020 un papabile anno di uscita della PS5, c’è chi, come Lewis Ward di IDC, ha detto che per la data d’uscita della PS5 dovremo aspettare ancora due anni. L’analista è convinto che il 2020 sarà l’anno del Cloud e che Sony e Microsoft spingeranno il pedale su PlayStation Now e Project xCloud per capire come muoversi con le console next-gen, al lancio nel 2021.

In un recente post sul proprio blog Sony ha confermato non solo il nome ufficiale della console, che è appunto PS5, ma anche il periodo d’uscita ufficiale che dovrebbe essere previsto per Natale 2020. Ha invitato anche a discostarci dall’idea di ciclo vitale tradizionale delle piattaforme di gioco in quanto console e network (come il PlayStation Plus) non sono due cose separate. A confermare, o quasi, questa ipotesi anche la concomitanza con l’uscita di Xbox Series X, la risposta di nuova generazione di Microsoft.

Uscita PS5: timeline Sony

Se diamo uno sguardo alle date d’uscita delle vecchie PlayStation, questo è il quadro che ci porta a ipotizzare la data d’uscita della PlayStation 5:

  • Uscita PS1: 3 dicembre 1994
  • Uscita PS2: 4 marzo 2000
  • Uscita PS3: 11 novembre 2006
  • Uscita PS4: 15 novembre 2013
  • Uscita PS4 Pro: 10 novembre 2016
  • Uscita PS5? novembre/dicembre 2020

Come possiamo vedere, Sony ha fatto passare circa 6-7 anni tra l’uscita di una nuova console e l’altra, prediligendo il mese di novembre per lanciare le novità. Il 2020 potrebbe essere l’anno in cui Sony farà uscire la sua PS5 come la prima console con supporto al 4K nativo e VR wireless, sempre che Microsoft non la preceda. Un rumor recente potrebbe vedere l’arrivo di un evento dedicato alla presentazione ufficiale di PS5 il prossimo 12 febbraio 2020.

Per quel momento la tecnologia con pieno supporto ai giochi in 4K nativo sarà la norma e quasi tutti avranno la TV 4K. Questa disponibilità farà sì che la PlayStation 5 sia una macchina potentissima venduta a prezzo abbordabile.

Prezzo PS5: quanto costerà?

Se c’è un altro dettaglio che incuriosisce gli appassionati, quello è il costo della nuova console. Quale sarà il prezzo di lancio della PS5? Tra la PS3 e la PS4 abbiamo assistito a una diminuzione di prezzo pari a 200 dollari. La PS di terza generazione partiva infatti da 599 dollari, mentre la PS4 è uscita a 399 dollari.

Il prezzo di una nuova console è sempre argomento delicato, e quanto costerà la PlayStation 5 è il dilemma attuale. Le indiscrezioni parlano della possibilità che la PS5 uscirà in due versioni , standard e slim, aspetto che condizionerà il prezzo della console.

La PS4 ha dimostrato che 400 dollari è una cifra che funziona, quindi è probabile che Sony si manterrà sullo stesso prezzo o che lo alzerà di poco, toccando i 500 dollari. Le ultime voci, derivate dalla presenza di PS5 su Amazon UK, indicavano un prezzo di quasi 600 euro successivamente smentite. Sono molte le voci che indicano questa cifra come prezzo di lancio, somma che però attualmente non trova conferme. Non sappiamo inoltre se la presenza dei due modelli, una dotata di lettore ottico e una completamente digitale, comporterà una significativa differenza di prezzo (il modello all digital potrebbe costare meno).

PS5: cosa aspettarsi

PS4 e PS4 Pro non solo continuano a riscuotere successo, ma hanno registrato tra le migliori vendite della storia. Inoltre fino al 2019 il sistema supporta in esclusiva titoli di punta come Gran Turismo 7 e una nuova versione potenziata di Red Dead Redemption 2, accanto ad altre esclusive come un nuovo God of War e Horizon: Zero Dawn 2. Ha quindi senso per Sony non annunciare ancora una console di nuova generazione.

Ma con Microsoft che a fine 2017 è tornata alla riscossa con Xbox One X, Nintendo Switch sempre più amata e PlayStation 4 Pro che ha perso il primato di home console più potente, logica vuole che Sony debba tirare fuori il coniglio dal cilindro.

Tra le novità a bordo della PS5 i fan si aspettano processore e GPU più potenti, hard disk più capiente, migliorie sul fronte realtà virtuale (forse una nuova cuffia VR?) e retro-compatibilità con le versioni precedenti, andata perduta con la PS4.

PS5: come sarà? Caratteristiche ufficiali

Ascoltare gli sviluppatori, questo il monito seguito da Sony per la nuova PlayStation 5. L’architettura della console dipende molto da questo fattore e come illustrato nella presentazione del 18 marzo 2020, incentrata sulle caratteristiche, l’SSD è stato un elemento centrale nello sviluppo delle specifiche della nuova console.

La velocità di SSD sarà aumentata per avere caricamenti istantanei e il fast travel sarà così veloce che le schermate di caricamento non saranno più un impedimento che distrarrà il giocatore.

PS5 sarà disponibile in due versioni, una con lettore Blu Ray 4K è una versione completamente dedicata al digitale. Il design sarà qualcosa di mai visto nel mondo Sony ed estremamente differente dalle linee a cui Sony ci ha abituato in passato. Bianca, son un corpo centrale nero e un LED a luci blu.

Ecco le caratteristiche ufficiali di PlayStation 5:

  • CPU: 8x Zen 2 Cores at 3.5GHz (frequenza variabile)
  • GPU: 10.28 TFLOPs, 36 CUs at 2.23GHz (frequenza variabile)
  • GPU Architecture: Custom RDNA 2
  • Memoria interfaccia: 16 GB GDDR6 a 256-bit
  • Memory Bandwidth: 448 GB/s
  • Memoria interna: 825 GB SSD
  • IO Throughput: 5.5GB/s (Raw), Typical 8-9GB/s (Compressed)
  • Memoria espandibile: NVMe SSD Slot
  • Memoria esterna: supporto a USB HDD

Grande importanza è stata data al nuovo Tempest Engine, una nuova architettura che punta all’audio 3D fornendo una particolare esperienza ai giocatori. In particolare l’audio 3D punterà a far percepire la presenza di ogni singolo elemento all’interno del mondo di gioco, come ad esempio la pioggia che potrebbe essere riprodotta attraverso il suono delle singole gocce e non come un unico suono.

Anche il mettere in evidenza un elemento rispetto alla nostra posizione sarà una caratteristica che Sony introdurrà e porterà avanti, con una serie di opzioni personalizzate e incentrate sulla morfologia fisica stessa dei giocatori, dalla dimensione del cranio alla forma delle orecchie di ciascuno utente.

La PS4 è uscita nel 2013 e da allora il primo passo in avanti verso un aggiornamento di hardware è avvenuto a novembre 2016 con l’uscita della PS4 Pro. Non una nuova console, ma piuttosto la versione più veloce e prestante della PS4 con supporto al 4K e GPU ed effetti grafici migliorati.

Per PS5 Sony probabilmente trarrà ispirazione da quelle che sono le caratteristiche della nuova piattaforma Microsoft per rispondere con una macchina ancora più potente. Al riguardo Chris Kingsley, CTO e co-fondatore di Rebellion, ha detto che secondo lui PlayStation potrebbe andare anche oltre la Xbox One X.

Tra tutti, Sony è il player che ha impiegato più risorse nella realtà virtuale, e possiamo aspettarci che la PS5 darà una spinta in più in questo settore, garantendo al contempo prestazioni superiori. L’azienda lavorerà anche per garantire che i futuri prodotti VR siano wireless, migliorando l’immersione nel mondo virtuale.

PS5: nuovo controller DualSense

Di recente Sony ha condiviso anche il nuovo controller ufficiale di PS5, intitolato DualSense. Il nuovo pad, che rompe la tradizione rispetto al passato (niente DualShock 5 nel titolo) presenta un nuovo look che ha già fatto discutere gli appassionati, su cui spicca la colorazione bianco e nero.


Alcuni nuovi render ispirati dal look del nuovo controller DualSense

Sul campo delle novità, nonostante manchi ancora un vero e proprio hand-on, il nuovo DualSense sarà dotato di il feedback aptico e grilletti adattivi, e di una colorazione a placche (dove prevale il bianco, ma potrebbero esserci altri modelli), viene eliminato il tasto “Share” sostituito da quello “Create” (per creare contenuti originali presi dal gioco di turno da condividere poi sui social).

Presente anche un microfono integrato, che dovrebbe garantire una perfetta comunicazione in modalità multiplayer, e una batteria leggermente più potente in grado di fornire un’autonomia maggiore rispetto a quella di DualShock 4 (molto criticata dagli utenti PS4).

Tutti i rumors su PS5

La PlayStation 5 è in fase di sviluppo e non uscirà prima di fine 2020.

Stando a quanto riportato da una fonte al Financial Times, potrebbe non rappresentare un importante nuovo punto di partenza, anzi, la sua architettura potrebbe essere simile a quella della PS4 ed essere più sottile della PS4 Slim.

Di recente è emerso che la PS5 potrebbe supportare giochi per PS4, PS3, PS2 e PS1. Tale retrocompatibilità sarebbe una mossa interessante da parte di Sony in quanto potrebbe significare la fine dei remaster.

Secondo fonti provenienti dal Giappone, la PlayStation 5 sarà dotata di un’architettura tale che la sua CPU riuscirà a “interpretare” l’unità centrale delle console precedenti. “L’obiettivo è quello di rendere le applicazioni progettate per le precedenti console perfettamente funzionanti sull’hardware più potente”, si legge. “Ci si concentrerà sull’eliminazione degli errori di sincronizzazione tra le nuove console e il comportamento delle precedenti”.


Altri render immaginano PS5 basandosi sul look di DualSense

In questi ultimi giorni è giunta voce di un brevetto depositato da Sony in Giappone che porterebbe a pensare che l’azienda sia al lavoro su un PSVR 2 wireless, tecnologia che consentirà una connessione stabile e potente anche mentre il giocatore è in movimento. Al momento si tratta di pure speculazioni, ma c’è chi pensa che il device possa debuttare su PS5 per rendere possibile il gioco in VR su console senza vincoli.

Al vaglio degli sviluppatori anche la tecnologia Ray Tracing, che consentirà di avere un illuminazione più realistica e naturale, dinamica e con particolare efficienza nella rappresentazione dei fenomeni di rifrazione e un realismo che, sulla carta, si dichiara davvero impressionante.

Epic Games, dalla sua, starebbe lavorando al nuovo Unreal Engine 5, creando addirittura una versione apposita per la nuova PS5 e la Xbox Series X.

I giochi della PS5: quali titoli usciranno

Considerando un ciclo di sviluppo di tre anni circa il sequel di Horizon Zero Dawn avrà un debutto intorno al 2020 visto che il gioco originale è uscito a inizio 2017. Confermati tantissimi titoli nella presentazione dell’11 giugno, tra cui Spider-Man Miles Morale, sequel del primo titolo Insomniac Games, Resident Evil VIllage (Resident Evil 8), Hitman III, un nuovo Ratchet & Clank e molto altro.

Tra i candidati più ovvi, ipotizzando una data d’uscita a fine 2020 e 2021, ci sono quasi sicuramente FIFA 21, un nuovo Call of Duty, un gioco LEGO, Gran Turismo 7 e GTA 6, quest’ultimo atteso da così tanto tempo che ci si emoziona solo a sentirlo nominare.

Dischi ottici o giochi in streaming?

Si pensa che nel prossimo futuro le console potrebbero assumere forme radicalmente diverse dalle attuali grazie a processi di cloud computing che fanno girare i giochi in streaming ed eliminano le componenti ingombranti. Tuttavia non pensiamo che l’approccio di Sony seguirà l’esempio di Nintendo con la piccola e compatta Switch.

Aspettiamoci una CPU più veloce e una RAM in grado di gestire un 4K affamato di dati, ma i possessori di PS4 metterebbero in cima alla loro lista dei desideri per la PS5 il supporto a dischi rigidi USB esterni, caratteristica che invidiano alla Xbox One.

Per quanto riguarda il formato dei dischi, l’industria dell’intrattenimento sta andando sempre più verso il supporto digitale, tuttavia crediamo che PS5 non sarà il primo sistema ad avventurarsi su questo sentiero, almeno non finché Microsoft non sarà attirata dall’idea. I sondaggi dimostrano che i giocatori sono ancora attaccati ai dischi fisici, rivendibili e in grado di aggirare i problemi di spazio su disco. Se Sony dovesse abbandonare il drive Blu-ray a favore della console discless dovrà ripagare la mossa con diversi terabyte di storage. PS5 sarà disponibile in doppia versione, una legata al supporto fisico e la seconda completamente digitale.

Ovviamente con i giochi in streaming il problema dello spazio scomparirebbe e a questo proposito si parla di portare la banda larga veloce e dati mobile 5G. Potrebbe essere una versione cloud-based che sfrutta le fiorenti reti ultra-veloci magari con un modello di abbonamento sullo stile della telefonia mobile.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su PlayStation

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

LegionX • Aprile 2019

Articolo esaustivo però bisogna considerare che il ciclo vitale della ps4 liscia sia letteralmente al capolinea. I titoli di recente uscita fanno molta fatica a girare bene e di conseguenza bisogna valutare lo stato di salute di quella base e non di quella pro che sono un piccola percentuale rispetto alla standard nelle vendite complessive. Dunque ragionado su questa analisi si può dedurre che l’uscita della ps5 sia effettivamente nel corso del 2020 e non più tardi. Inoltre all’e3 di quest’anno MS molto probabilmente annuncerà la sua nuova next-gen.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories