USA, Yellen smentisce Powell: “Tassi devono crescere”

Mario D’Angelo

04/05/2021

04/05/2021 - 19:30

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I tassi d’interesse? Nonostante le rassicurazioni di Powell devono crescere perché l’economia si sta surriscaldando, ha detto la Segretaria del Tesoro.

USA, Yellen smentisce Powell: “Tassi devono crescere”

Presto o tardi la Fed dovrà alzare i tassi d’interesse per evitare un surriscaldamento dell’economia USA. Lo ha detto nella giornata di martedì 4 maggio la Segretaria del Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, facendo sprofondare la Borsa americana.

La ministra delle Finanze dell’amministrazione Biden è l’ex vertice della Federal Reserve.

Mercati giù dopo parole di Yellen sui tassi

Forte accelerazione verso il basso per i titoli USA dopo le parole della Segretaria del Tesoro. Sotto il fuoco delle vendite soprattutto i titoli tecnologici delle grandi corporation, con Apple, Google e Amazon che hanno fatto segnare rispettivamente -4%, -3,55% e -3% dopo i boom registrati la settimana scorsa dopo la diffusione dei dati sul primo quarto dell’anno. Il Nasdaq ha registrato un -2,5%.

I titoli tech sono quelli che più hanno beneficiato del rally dei mercati e quelli che più sono state colpite dalla dichiarazione della Segretaria del Tesoro su un’imminente inversione di rotta.

Yellen su Fed: prima o poi i tassi dovranno crescere

Nel corso di un’intervista all’Atlantic registrata lunedì e andata in onda martedì, Yellen ha detto che “può essere che i tassi d’interesse dovranno in qualche modo crescere per assicurarci che la nostra economia non si surriscaldi”.

Anche se la spesa addizionale è relativamente piccola rispetto alle dimensioni dell’economia, potrebbe causare degli incrementi molto modesti dei tassi d’interesse”, ha aggiunto l’esponente del Governo Biden.

Quando ha fatto la sua dichiarazione, Yellen stava parlando della proposta sulle infrastrutture da $2,3mila miliardi e sul Piano Famiglia da $1,8mila miliardi dell’amministrazione Biden. Ha ammesso che si tratta di misure molto costose, ma ha sottolineato che si tratta di programmi per il lungo termine.

Sin dallo scoppio della pandemia, il Congresso ha stanziato circa $5,3mila miliardi di stimoli, provocando un deficit di budget nel 2020 fiscale da oltre tremila miliardi di dollari e nella prima metà del 2021 da 1,7mila miliardi.

La Federal Reserve, guidata da Yellen da 2014 al 2018, ha mantenuto i tassi d’interesse vicini allo zero per oltre un anno, nonostante una crescita dell’economia ai ritmi più alti da quarant’anni.

Nel corso dell’ultima conferenza stampa, l’attuale presidente Jerome Powell ha detto che la Fed non cambierà rotta finché l’economia non vedrà “ulteriori progressi sostanziali”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.