Trimestrale Poste Italiane: utile a +18,7% nel quarto trimestre

Violetta Silvestri

17 Febbraio 2021 - 09:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Poste Italiane ha pubblicato la trimestrale, con in conti dell’anno 2020 e il focus sul quarto trimestre: tutti i dati.

Trimestrale Poste Italiane: utile a +18,7% nel quarto trimestre

Trimestrale Poste Italiane: il quarto trimestre 2020 ha superato le attese, riportando la società verso la strada di guadagni importanti.

Nonostante risultati in calo rispetto al 2019, il periodo ottobre-dicembre 2020 ha ridato slancio ai conti, registrando utile e ricavi superiori alle previsioni. Le azioni Poste Italiane hanno debuttato in rialzo di oltre l’1% a Piazza Affari.

Nell’anno segnato dalla pandemia, la società dell’ad Del Fante ha segnato perdite nei 12 mesi rispetto al 2019, ma lo slancio del quarto trimestre ha ridato soddisfazione: tutti i dati 2020 di Poste Italiane.

Poste Italiane: cosa ha svelato il quarto trimestre

Un anno con perdite innescate dalla generale crisi da Covid e un importante recupero nel quarto trimestre 2020: questa le sintesi dei conti pubblicati dalla società dell’ad Del Fante.

Il periodo ottobre-dicembre è balzato in primo piano, grazie alle performance sorprendenti, che hanno ridato slancio all’azienda.

Nello specifico, nei mesi ottobre-dicembre i ricavi totali si sono attestati a 2,964 miliardi di euro, in crescita dell’1,4% rispetto al 2019 e oltre le attese a 2,892 miliardi.

Nel dettaglio queste le entrate del trimestre: 950 milioni di euro, (+1,4%) per i servizi di corrispondenza, pacchi e distribuzione; 215 milioni di euro (+15,2%) per i servizi pagamento e mobile; 1,349 miliardi di euro, (-0,1%) per quelli finanziari e 451 milioni di euro, (+0,1%) per il business assicurativo.

L’utile del quarto trimestre è stato pari a 308 milioni di euro, con un balzo del 18,7% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Bene anche l’ebit a 280 milioni (+19,6%).

Poste: i conti dell’anno 2020 e il dividendo

Per quanto riguarda l’intero anno 2020, Poste Italiane ha registrato numeri in flessione.

L’utile netto dell’anno ha avuto un ribasso del 10,2%, per un valore di 1,206 miliardi di euro. I ricavi sono diminuiti del 4% a 10,526 miliardi di euro e l’ebit ha registrato un calo del 14,1%, pari a 1,524 miliardi di euro.

Molto soddisfacente il settore pacchi. Nel 2020, infatti, la società ha lavorato otre 210 milioni di pacchi. Non solo, motivi di soddisfazione anche le seguenti perfomance nell’anno:

  • attività finanziarie totali da 569 miliardi, + 32,5 miliardi nell’anno;
  • raccolta netta record di 17,8 miliardi;
  • depositi in crescita di 13 miliardi;
  • Cet1 ratio di Bancoposta è al 17,8%;
  • Solvecy ratio di Poste Vita al 279%

Poste Italiane ha annunciato che continuerà la distribuzione del dividendo, aumentando la cedola del 5%, a 0,486 euro per il dividendo sul 2020.

Del Fante ha commentato la trimestrale del gruppo con fiducia:

“Poste ha riportato risultati solidi nel quarto trimestre, con tutti i segmenti che hanno contribuito alla progressione della redditività operativa, gettando solide basi per la crescita futura... Il nostro rinnovato focus sul risparmio postale ci ha permesso di ottenere risultati record, con i minori deflussi dal 2012.”

Una nota sulla resilienza della società e del suo insieme di business, in grado di generare nel 2020 un utile netto di 1,2 miliardi di euro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO