Tredicesima tirocinanti, ne hanno diritto?

È tempo di tredicesima, ma spetta anche durante il tirocinio? Brutte notizie per i tirocinanti, la risposta è no. Vediamo cosa dice la legge e perché.

Tredicesima tirocinanti, ne hanno diritto?

I tirocinanti hanno diritto alla tredicesima a dicembre? Una domanda più che lecita, in quanto il tirocinio può rivelarsi molto impegnativo, al pari del lavoro richiesto a chi ha un contratto determinato o indeterminato.

Tutti vorrebbero avere una mensilità in più in busta paga, ma per gli stagisti non è prevista. La tredicesima è una retribuzione differita dedicata esclusivamente ai lavoratori dipendenti: il suo importo infatti è maturato ogni mese dal lavoratore per poi essere erogato dal datore di lavoro in un’unica soluzione verso la metà di dicembre di ogni anno. Ai pensionati, invece, la tredicesima viene erogata dall’INPS.

Di seguito approfondiamo i motivi per cui i tirocinanti non hanno diritto alla tredicesima e quali sono le altre categorie escluse.

I tirocinanti hanno diritto alla tredicesima?

Eccoci alla nostra domanda, i tirocinanti percepiscono la tredicesima a dicembre? Purtroppo no, chi è in tirocinio presso un’azienda non ha alcun diritto a questa ulteriore mensilità.

Il motivo è semplice: la tredicesima spetta esclusivamente ai lavoratori dipendenti mentre il tirocinio non è un contratto di lavoro ma un periodo di formazione non necessariamente finalizzato all’assunzione.

Per questo insieme agli stagisti non percepiscono la tredicesima nemmeno gli altri lavoratori che non sono alle “dipendenze” del datore, come ad esempio chi collabora in azienda con la propria partita Iva.

Cosa diversa per il contratto di apprendistato; in tal caso anche se la formazione è uno dei tratti fondamentali di questa tipologia contrattuale come avviene per lo stage, tra apprendista e datore di lavoro c’è un rapporto di dipendenza a tempo indeterminato. Ne consegue che l’apprendista ha diritto alla tredicesima.

Ti potrebbe interessare anche Tirocinio e apprendistato: si ha diritto alle ferie?

Cos’è la tredicesima?

Capiamo nel dettaglio che cos’è la tredicesima mensilità e da chi viene pagata.

Questa viene erogata in prossimità del Natale ed è un riconoscimento aggiuntivo rispetto al normale stipendio mensilmente percepito dal dipendente.

Attenzione però, la tredicesima non va confusa con la quattordicesima: la prima ha carattere è erogata a tutti i lavoratori dipendenti; la seconda invece esiste solo per alcune categorie di lavoratori, viene erogata a luglio ed è pagata direttamente dal datore di lavoro. Il diritto alla quattordicesima è indicato nel CCNL di categoria.

L’ammontare della tredicesima dipende dalla retribuzione che il lavoratore percepisce ogni mese. Essa corrisponde ad un dodicesimo della retribuzione annuale. Il calcolo da fare è il seguente:

retribuzione lorda mensile X numero di mesi lavorati / totale mensilità.

Leggi anche Come si calcola la tredicesima

A chi spetta la tredicesima?

Ricapitolando, la tredicesima mensilità spetta ai seguenti lavoratori sia pubblici che privati:

Di contro non ricevono la tredicesima a dicembre tirocinanti, chi è pagato con i voucher, collaboratori occasionali, a progetto e a partita Iva.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Tredicesima

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \